Black Friday alle porte: i consumatori vogliono tempi di caricamento brevi

In uno scenario che vede il mobile uno dei mezzi più usati per gli acquisti, la ricerca di Akamai evidenzia come un tempo di risposta breve faccia aumentare le vendite

black friday

Questo Black Friday è sulla bocca di tutti; le previsioni parlano di un aumento di vendite rispetto agli anni passati, ma i conti si faranno la sera di lunedì, perchè gli sconti stanno coprendo tutta la settimana. Settimana o non settimana, è domani il gran giorno, il venerdì nero, in cui si concentreranno le offerte migliori e più succulente. Ma cosa devono fare i merchant e i player dell’online per attirare il maggior numero di clienti? Akamai ha analizzato oltre 3,5 miliardi di visite ai siti di ecommerce per provare a prevedere cosa possono aspettarsi i retailer quando inizieranno gli sconti questo fine settimana. Lo studio ha mostrato che nell’ultimo mese il 47% in più di utenti ha avuto intenzione di completare i propri acquisti sui propri smartphone rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, dimostrando che il mobile è un canale di vendita sempre più importante per i retailer.
Un problema da risolvere
Eppure i retailer si trovano ad affrontare quella che può sembrare una sfida impossibile: più visitatori accedono ai loro siti, più lenti sono i tempi di risposta delle pagine web ed è più difficile che le persone rimangano sul sito per concludere l’acquisto. Inoltre, le aspettative degli utenti diventano sempre più alte: Akamai ha annunciato all’inizio di quest’anno che un ritardo di due secondi nel tempo di caricamento delle pagine web aumenta il bounce rate del 103%.
Vince il più veloce
La buona notizia è che i retailer che sanno approfittare di questa opportunità riescono ad ottenere un aumento significativo delle vendite. A ottobre 2016, il tempo ideale di caricamento di una pagina di ecommerce su uno smartphone è stato di 1,7 – 1,8 secondi, durante i quali lo 0,81% dei visitatori ha portato a termine l’acquisto. A ottobre 2017, il tempo ideale è sceso a 1,4 – 1,5 secondi e il 2,09% delle persone ha effettuato l’acquisto.
“Molti retailer stanno pensando a soluzioni per l’ottimizzazione delle web performance al fine di migliorare i tempi di caricamento della pagina web, specialmente su mobile. Alcuni accorgimenti, come assicurarsi che le immagini abbiano le dimensioni e la risoluzione migliori per i dispositivi, permettono che i volumi di dati possano essere ridotti senza alcuna perdita percepibile di qualità dell’immagine. E questo offre dei vantaggi in termini di esperienza dell’acquirente e propensione all’acquisto. Se le tendenze anno su anno per le vendite online si riflettono sul Black Friday e sul Cyber Monday, il periodo pre-natalizio di quest’anno può essere incredibile per i rivenditori online”, ha concluso Livrea.