Il Politecnico di Torino e Tierra Spa uniscono le forze per lo sviluppo di soluzioni per l’Industria 4.0

Le due realtà lavoreranno insieme per i prossimi 5 anni con l’obiettivo di avviare una ricerca congiunta per la creazione di un motore di IA adibito all’elaborazione dei Big Data

Industria 4.0

Molto spesso le grandi innovazioni sono frutto di collaborazioni tra più parti. La partnership è da sempre uno strumento fondamentale per la crescita di un settore e proprio in tale ambito rientra l’accordo annunciato poche ore fa dal Politecnico di Torino e Tierra Spa, società torinese leader nello sviluppo di soluzioni avanzate in ambito IoT per l’Industria 4.0. Le due realtà hanno deciso di unire le forze per i prossimi 5 anni con l’obiettivo di avviare una ricerca congiunta per la creazione di un motore di intelligenza artificiale adibito all’elaborazione dei Big Data in 3 diversi ambiti:

  • Data Analytics, i modelli statistici per la raccolta e l’analisi di grandi volumi di dati a favore del Machine Learning;
  • Feature Extraction e Image Processing for Computer Vision, per l’elaborazione delle immagini rendendo disponibili informazioni sempre più sofisticate e permettere al macchinario di “prendere decisioni” in base all’immagine elaborata;
  • Fog Computing e Opportunistic Networking, utili a distribuire senza soluzione di continuità risorse e servizi di calcolo, immagazzinamento di dati, controllo e funzionalità di rete sull’infrastruttura che connette il cloud all’Internet of Things

IoTL’industria che intende incrementare il proprio volume di business e mantenere un’alta competitività nel proprio mercato di riferimento deve saper utilizzare le tecnologie digitali più avanzate per un modello di gestione in grado di creare interazione tra tutti gli asset dell’azienda. Il progetto di ricerca oggetto della partnership tra Tierra Spa e Politecnico di Torino vede coinvolge numerosi esperti ingegneri e sviluppatori della società torinese e il team del Politecnico di Torino coordinati dai professori Marco Mellia (Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni) e Fulvio Risso (Dipartimento di Automatica e Informatica). La ricerca sarà condotta anche in collaborazione con la University of California, Berkeley Engineering Department, in forza dell’accordo di partnership sottoscritto tra i due atenei nel mese di febbraio.
«Le opportunità aperte dall’uso dei dati e dalle metodologie oggi disponibili per il loro processamento, offrono il vantaggio di migliorare e ottimizzare continuamente prodotti e servizi. Questo accordo con Tierra Spa è un esempio di collaborazione in questa direzione, in cui l’azienda mette a disposizione i dati e le conoscenze del dominio applicativo, mentre il Politecnico di Torino con il suo centro [email protected] offre supporto all’uso corretto di metodologie di Machine Learning e Big Data. Un modello di collaborazione efficace, che il centro [email protected] sta portando avanti con successo anche con altre realtà industriali», ha dichiarato Marco Mellia, referente dell’accordo per il centro [email protected] del Politecnico.
«I dati sono l’ingrediente fondamentale della trasformazione digitale. Le tecnologie più innovative nei prossimi anni – tra cui IoT, intelligenza artificiale, blockchain, machine learning – sono metodi di raccolta, analisi e archiviazione delle informazioni. L’obiettivo di Topcon, di cui Tierra Spa è una joint-venture, è sempre quello di creare valore dalle “cose” per trasformare il futuro», ha dichiarato Ivan Di Federico (nella foto in alto), presidente di Tierra Spa, executive vice president e chief strategy officer of Topcon Positioning Systems.