Vai al contenuto

Trovaprezzi, acquisti di vini e alcolici: nel 2021 continua il trend in crescita

Trovaprezzi, acquisti di vini e alcolici: nel 2021 continua il trend in crescita

Dopo aver assaggiato oltre 47mila campioni, il Gambero Rosso ha premiato con il riconoscimento dei Tre Bicchieri 2022 ben 476 vini italiani (dei 1.982 arrivati in finale). Il rosso dell’anno viene da Montalcino e nasce nel 2016, mentre il bianco dell’anno è del 2018 ed è un uvaggio di uve friulane. Le bollicine più apprezzate sono rappresentate da un prosecco di Cartizze (Valdobbiadene Superiore), mentre bisogna spostarsi al sud per trovate il rosato (della Calabria) e il vino dolce (un passito di Ustica) dell’anno.

Ma non sono solo i vini premiati ad essere cercati dagli italiani, infatti l’interesse online per vini e alcolici cresce sempre più. Già nel corso del 2020 si era visto un aumento degli acquisti sul web, dettato dalla pandemia, che ha comportato la chiusura prolungata di negozi specializzati e la mancanza di degustazioni in cantine ed enoteche. La categoria Alcolici ha così realizzato circa 1milione e 200mila ricerche (+33% sull’anno precedente) mentre la categoria Vini ha totalizzato oltre 2milioni e 900mila ricerche, segnando così +20% rispetto al 2019.

Secondo il nuovo studio di Trovaprezzi.it, il comparatore di prezzi online leader in Italia, il 2021 ha portato un ulteriore aumento nelle ricerche sul web di alcolici (+2% con circa 30mila ricerche in più rispetto al 2020) e di vini (circa 90mila ricerche in più, +3%). Dall’inizio della pandemia, i picchi di crescita in entrambe le categorie sono stati rilevati nel mese di dicembre 2021, (+104% per i vini e +86% per i superalcolici rispetto a dicembre 2020).

Chi acquista di più online? Quali sono le regioni più attive?

Ad acquistare maggiormente online sono sempre gli uomini, ma va sottolineato che per la categoria Alcolici sono in crescita le ricerche femminili (+3% nel trimestre dicembre 21 – febbraio 22 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). Anche per le ricerche di vini la situazione non cambia ela percentuale di gradimento dei maschi si attesta al 61% (anche se segna un -2% nel trimestre dicembre 21 – febbraio 22 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Da un’analisi dettagliata delle ricerche effettuate su Trovaprezzi.it a partire dall’inizio della pandemia, emerge che anche quest’anno l’interesse per l’acquisto di vini e alcolici online è diffuso in tutte le fasce d’età (naturalmente a partire dai maggiorenni).

Per quanto riguarda gli alcolici, nel trimestre dicembre 21- febbraio 22 gli utenti più interessati sul web hanno un’età compresa tra i 25 e i 34 anni e raggiungono il 24% del totale (in perdita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando la quota si era attestata al 30%). Cresce invece l’interesse della fascia 35-44 anni (la quota di ricerche è del 23%, +1% rispetto all’anno precedente), dei giovanissimi under25 (che raggiungono il 17% recuperando +3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) e dei più maturi con età compresa tra i 45 e i 54 anni (17% e +2% rispetto allo scorso anno).

L’interesse per i vini, invece, mostra un andamento più stabile rispetto all’anno precedente, soprattutto per gli under25 (13%) e over65 (9%). Il maggior consenso (24%) nel trimestre dicembre 21 – febbraio 22 è stato mostrato dagli utenti con età tra i 25 e i 34 anni (-2% rispetto all’anno precedente) e dalla fascia 35-44 anni (+1%). Cresce inoltre l’interesse da parte dei 45-54enni che raggiunge così il 18% (+2%), mentre calano lievemente (-1%) le ricerche dagli utenti più maturi, con età compresa tra i 55 e i 64 anni.

Le regioni più attive nella ricerca online di vini e alcolici nel trimestre dicembre 21 – febbraio 22 sono state Lombardia e Lazio, anche se non sono state le uniche ad aver segnato un aumento degno di nota rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente.