Nasce Shopify Markets, per accelerare il commercio internazionale dei brand indipendenti italiani

Con il nuovo servizio "Shopify Markets" i merchant su Shopify possono configurare, lanciare e ottimizzare il proprio business anche negli altri Paesi gestendolo da un singolo store Shopify

A fine luglio 2021, circa il 30% dei merchant su Shopify ha venduto all’estero. L’obiettivo di Shopify è democratizzare il commercio per tutti. Per questo, per permettere alle imprese di accedere sempre più facilmente al commercio su scala globale e intercettare così più consumatori nel mondo, Shopify lancia Shopify Markets. Nel concreto, si tratta di una piattaforma di gestione centralizzata che permette ai merchant su Shopify di fare business in nuovi mercati, direttamente da un unico store.

L’importanza degli acquirenti internazionali per le imprese attive nel mercato italiano

Soltanto a luglio 2021, oltre il 30% dei merchant italiani su Shopify hanno venduto all’estero, ad esempio Alessi  e Velasca.
 “Attualmente il 32% del traffico verso i negozi italiani su Shopify proviene da consumatori residenti all’estero” commenta Paolo Picazio, responsabile dello sviluppo in Italia di Shopify“Questa è un’opportunità per i merchant italiani di iniziare a vendere oltre confine. Grazie a Shopify Markets, tutti i brand, di qualsiasi dimensione, potranno sfruttare a pieno le opportunità che derivano dal commercio senza confini. Per permettere loro di farlo, abbiamo rimosso tutte le complessità legate alle vendite internazionali: conversione di valuta o traduzioni, su tutte. Stiamo migliorando il commercio per tutti, ovunque.” E continua: “Abbiamo notato un incremento del tasso di conversionefino al 40% nel momento in cui i consumatori si trovano davanti ad una vetrina virtuale nella propria lingua e valuta locale. Shopify Markets sarà particolarmente utile per gli imprenditori e proprietari di piccole imprese che fino ad oggi non sapevano da dove cominciare”.

I vantaggi di Shopify Markets

La rapida crescita dell’e-commerce a livello globale ha cambiato le aspettative dei consumatori nei confronti dei brand indipendenti e non. Shopify Markets permetterà ai brand di farsi trovare ovunque siano i propri consumatori a livello internazionale e centralizzerà tutte le operazioni di gestione del proprio store virtuale. Nel concreto, i merchant italiani potranno:

  • Fare il proprio ingresso in altri mercati con semplicità: basteranno pochi clic per abilitare lo store online alla vendita in altri mercati e gestirli da un’unica dashboard in grado di offrire una panoramica completa sull’andamento del business a livello globale.
  • Aumentare la fiducia degli acquirenti offrendo una experience costruita su misura per loro e per ciascun mercato: Shopify ha notato come vendere in lingua e valute locali può aumentare la conversion rispettivamente del 13% e del 40%. Per questo, Shopify Markets aiuterà i merchant a personalizzare facilmente:
    • Valute e metodi di pagamento locali
    • Pricing e arrotondamento dei prezzi a seconda del Paese
    • Disponibilità dei prodotti per ciascun mercato
    • Lingue locali
    • Domini locali con automatica ottimizzazione SEO
    • Visualizzazione automatica della corretta valuta / lingua a seconda della provenienza dell’acquirente
    • Dazi e tassi d’importazione per conto dell’acquirente con l’obiettivo di eliminare costi di consegna aggiuntivi a sorpresa (i merchant possono, da ora, contabilizzare queste spese già in fase di checkout)
  • Ottimizzare la vendita internazionale con informazioni utili e impostazioni smart: gli insight svelati da Shopify, raccolti sulla base dei dati aggregati degli oltre 1,7 milioni di merchant su Shopify nel mondo, aiuteranno a determinare dove, quando e come vendere in modo più efficace in una nuova regione geografica. Le impostazioni smart, invece, consentiranno ai merchant di ottimizzare la gestione dell’e-commerce e di raggiungere quindi i migliori risultati possibili, senza dover dedicare un team operativo a livello globale. Ad esempio, non dovranno più tenere traccia dei metodi di pagamento più diffusi a livello locale in ciascun mercato perché Shopify mostrerà automaticamente quali sono.
  • Risparmiare tempo grazie a una piattaforma di gestione globale e centralizzata: i merchant possono creare facilmente vetrine localizzate da un unico store, ovvero possono gestire tutto il business internazionale da un singolo posto all’interno del pannello di controllo. Il tutto, garantendo anche esperienze di consumo personalizzate per ogni mercato, sia esso un singolo Paese oppure un’area geografica più ampia come l’Europa. Il risultato è una visione e un monitoraggio unici dell’intero business in tutti i mercati – sia domestici che internazionali – grazie a una piattaforma di gestione centralizzata.

Le testimonianze di Velasca e Alessi sull’importanza di fare business a livello internazionale

Enrico Casati, Co-founder di Velasca, racconta: “Velasca ha sempre avuto l’ambizione di creare un brand di lifestyle Italiano e con produzione Made in Italy ma con un respiro internazionale; fin dal primo giorno di attività, il nostro obiettivo è stato quello di portare l’Italianità nel mondo. Un valore in cui crediamo molto è l’unicità che ogni cultura e ogni Paese ha, e noi vogliamo essere paladini del bello e del fatto bene, all’Italiana. Piattaforme di comunicazione come Instagram e software di vendita internazionali come Shopify facilitano il nostro lavoro e ci permettono di raggiungere ed instaurare una relazione diretta con milioni di persone in tutto il mondo.”
 
Pablo Daniel, Chief Digital Officer di Alessi, commenta: “Il cross border e-commerce sta crescendo più velocemente di quello domestico, ancora di più post pandemia: le abitudini delle persone sono cambiate contribuendo a incrementare le ricerche e le vendite online. Un’azienda internazionale come Alessi deve considerare questi aspetti e puntare su una strategia efficace che coinvolge tutti i mercati, soprattutto quei paesi che spendono di più in e-commerce.”