Coronavirus, Regno Unito: la spesa online crescerà del 33%

Il mercato alimentare online nel Regno Unito aumenterà del 33%. Si stima che raggiungerà un valore di 19,2 miliardi di euro

Si prevede che quest’anno il mercato alimentare online nel Regno Unito aumenterà del 33%. Si stima che raggiungerà un valore di 19,2 miliardi di euro, rispetto ai 14,5 miliardi di euro dell’anno scorso. Ciò significherebbe uno sviluppo significativo dopo quattro anni di rallentamento della crescita.

L’anno scorso, la crescita del mercato britannico degli alimentari online si è conclusa con un minimo storico di appena il 2,9%. Quest’anno, si prospetta una crescita del 33% e si prevede che entro il 2024 varrà circa 20,5 miliardi di euro, il che significa che crescerà del 41% nell’arco di cinque anni.

Le abitudini di acquisto online sono cambiate

Le previsioni arrivano da Mintel. La società afferma che, sebbene la significativa previsione di crescita abbia, ovviamente, a che fare con le mutate abitudini di acquisto online in seguito al blocco del Covid-19, queste potrebbero comunque rivelarsi durature.

Quando il coronavirus non era così diffuso nel Regno Unito, quindi prima che fossero annunciate misure di distanziamento sociale, solo il 7% degli inglesi ha aumentato la quantità di acquisti online. Ma una ricerca condotta tra il 16 e il 23 aprile mostra che il numero di consumatori che affermano di aver aumentato gli acquisti online è cresciuto del 36%. Nello stesso studio è emerso che la metà degli inglesi ha cercato di limitare il tempo trascorso in negozio. Un ulteriore 9% ha utilizzato il click-and-collect.

La pandemia sta dando un significativo impulso a breve termine ai servizi di alimentari online, poiché gli acquirenti cercano di evitare i negozi e di limitare il contatto con il mondo esterno. Tuttavia, l’impatto durerà oltre la crisi“, ha dichiarato Nick Carroll, Associate Director of Retail Research di Mintel.

L’esplosione di un nuovo pubblico

Carroll sostiene che l’epidemia di coronavirus abbia portato un nuovo pubblico a fare la spesa online. “Questo dovrebbe dare una spinta al mercato a lungo termine, con una forte previsione di crescita fino al 2024. Mentre attualmente c’è una significativa perturbazione del mercato degli alimentari online, con alcuni rivenditori che non accettano nuovi clienti, il fenomeno si attenuerà nel breve termine, man mano che si creerà una maggiore capacità online, di logistica e di delivery“.

Il 37% degli over 65 ha aumentato gli acquisti online

Lo studio Mintel ha inoltre dimostrato che il 37% degli utenti online in UK di età superiore ai 65 anni hanno aumentato la quantità di acquisti in rete dall’inizio dell’epidemia. In precedenza, solo il 28% di questa fascia d’età era un consumatore di generi alimentari online. “Le generazioni più anziane che in precedenza erano estranee alla spesa online sono state, di fatto, costrette a cambiare le loro abitudini di fronte alle misure di allontanamento sociale. Ma anche se c’è stato un aumento della spesa online tra gli over 65, la realtà è che un numero significativo di consumatori nelle fasce d’età più anziane non ha esperienza in termini di acquisti online“, ha concluso Carroll.