Vai al contenuto

GDO e spesa on line: come ottimizzare le esperienze di acquisto grazie ai servizi di ReStore Media

GDO e spesa on line: come ottimizzare le esperienze di acquisto grazie ai servizi di ReStore Media

L’utilizzo delle piattaforme di spesa on line, sempre più apprezzate e cliccate dagli utenti di tutta Italia, confermano la validità di questo servizio che ha registrato un vero e proprio boom nei duri mesi della pandemia.  

Ma quali sono i prodotti più acquistati dai consumatori?  

ReStore, azienda specializzata nella realizzazione di piattaforme eCommerce per la GDO e la DO in Italia, sulla base dei milioni di dati che quotidianamente elabora, ha stilato una speciale classifica che raggruppa le categorie di prodotti più apprezzati, differenziandoli anche per aree geografiche (Nord, Centro e Sud).  

Il prodotto che, in assoluto, mette d’accordo tutte e tre le aree geografiche è l’acqua

Questo dato è sicuramente “spinto” dalla comodità di avere recapitate a casa le confezioni di acqua, a conferma dell’utilità del servizio di consegna a domicilio della spesa on line. Un altro elemento che va in questa direzione ci arriva anche dall’ISTAT che, nelle proprie analisi di mercato, ha attestato una spesa per acqua minerale in crescita per le famiglie italiane: “La spesa è in costante crescita nel quinquennio 2015-2019, pur con un lieve rallentamento nell’ultimo anno (+0,7% la variazione sull’anno precedente, +4,5% tra 2018 e 2017)”. 

In particolare, nelle regioni del Nord e del Sud l’acquisto di bottiglie di acqua si piazza rispettivamente al primo e al secondo posto di questa speciale classifica, mentre nel Centro questo prodotto è fuori da podio, occupando la quinta posizione.  

Le prime 3 categorie di prodotti più acquistati al Centro sono formaggi freschi, biscotti e latte a lunga conservazione. Medaglia di “legno” per la carne di pollo

Al Nord dopo l’acqua, le categorie più apprezzate dai consumatori sono i frollini, seguita dalla carta igienica. Quarto posto il tonno in scatola e quinto per la categoria “bottiglie di vino”. 

Nelle regioni del Sud i prodotti più acquistati sulle piattaforme di spesa on line “targate” ReStore sono le verdure fresche e gli ortaggi, che staccano di poco l’acqua. Terzo posto per le merendine e snack dolci e quarta piazza per la carne di pollo. Chiudono la top five gli yogurt.  

Un altro dato molto interessante che ha elaborato ReStore riguarda, poi, le modalità di ricerca delle singole parole all’interno delle piattaforme di spesa on line.  

L’aspetto più significativo che emerge dal “comportamento” degli utenti è rappresentato dal fatto che i consumatori iniziano la propria esperienza di acquisto, ricercando tramite l’apposita barra, i prodotti desiderati, e selezionando prevalentemente parole relative a categorie generiche quali acqua, pane, latte e non marche specifiche. 

Secondo le elaborazioni di ReStore, la rilevanza dei brand quindi all’interno dei siti è decisamente limitata: basti pensare che l’incidenza media delle parole chiave di specifiche marche dell’industria alimentare, prendendo in considerazione le prime 100 parole ricercate, è solo del 6 – 7%. 

Ai singoli prodotti di marca, quindi, vengono preferite le macro-categorie dei prodotti. 

Questo genera una parziale invisibilità per i prodotti delle marche che non si posizionano nei primi risultati di ricerca. 

L’utente, tendenzialmente, si sofferma sulla prima o sulla seconda schermata del sito e, proprio per questo, le aziende hanno mostrato sempre più interesse ad apparire fra i primi risultati di ricerca o, comunque, nelle righe in alto nell’elenco delle categorie di appartenenza, avendo così una maggiore visibilità 

ReStore Media, la unit di Restore dedicata alla monetizzazione degli spazi pubblicitari degli eCommerce dei retailers del grocery, offre all’industria di marca delle interessanti opzioni di visibilità. Ci sono essenzialmente tre tipologie di attività: 

  • Banner in homepage: uno spazio dedicato al brand posizionato nella home del retailer e, cliccando con al suo interno, l’utente arriverà in una nuova pagina dedicata interamente a quell’azienda e a determinati prodotti.  
  • Prodotti in evidenza all’interno delle singole categorie di appartenenza: questa è una interessante opzione per mettere in risalto un determinato prodotto.  
  • Paid search: il terzo strumento di visibilità consente di avere come primi risultati di ricerca nelle varie macro-categorie i prodotti di quel determinato brand.  

Attraverso i servizi di ReStore Media, ogni azienda può scegliere la strategia migliore per le proprie campagne pubblicitarie, grazie all’utilizzo di strumenti sempre più avanzati e specifici che mirano a soddisfare anche le singole esigenze. 

Argomenti