Sumup: 10 tips natalizi per i piccoli commercianti

Dai social ai pagamenti a distanza, ecco come migliorare il proprio business in vista delle festività natalizie secondo Sumup

Il 2020 è stato un anno particolare sotto molti aspetti: la situazione sanitaria a livello globale ha cambiato drasticamente le abitudini dei consumatori. Le chiusure e le restrizioni hanno accentuato la necessità di reinventare il proprio business, ad esempio potenziando l’uso dei social o introducendo servizi di delivery, ideando quindi nuove soluzioni e opportunità per non perdere i propri clienti e, allo stesso tempo, conquistarne di nuovi. Ora più che mai, con il Natale alle porte e milioni di persone che iniziano ad acquistare regali, è fondamentale per commercianti, piccoli artigiani e gestori di attività non farsi trovare impreparati, così da ottenere il massimo nonostante le criticità attuali.

Proprio per aiutare commercianti e artigiani e confermare il supporto alle piccole imprese, SumUp (https://sumup.it), fintech leader nel settore dei pagamenti digitali con mobile POS, ha stilato insieme al Social Media Coach Davide Dal Maso una lista di consigli per facilitare e incentivare il business in vista della stagione natalizia.

“In questi mesi di emergenza sanitaria, con SumUp abbiamo implementato una serie di soluzioni e strumenti tecnologici con l’unico obiettivo di offrire ai commercianti gli strumenti più utili per il loro business e permettere loro di proseguire l’attività”, spiega Umberto Zola, Country Growth Lead Italia di SumUp.

Dal migliorare la propria presenza sui social network, al promuovere lo “smart” shopping con servizi di click & collect e pick up in negozio nelle ore meno frequentate per evitare assembramenti; dai pagamenti cashless e a distanza, fino alla creazione di negozi online per facilitare le ordinazioni e il delivery: ecco i 10 suggerimenti dedicati ai commercianti per fronteggiare la crisi legata all’emergenza COVID-19 e prepararsi allo shopping di Natale.

Sui social pensare a Natale già a novembre

Sui social bisogna giocare d’anticipo, soprattutto in vista delle feste. L’ideale è andare online già a novembre, programmando il piano editoriale e le promozioni e facendo attenzione sia ai contenuti (newsletter agli iscritti, comunicazioni di promozioni speciali), sia all’aspetto economico. Nel caso di promo a pagamento, infatti, il periodo natalizio è quello più caro: su Instagram il costo per raggiungere ciascun utente si duplica. Lo stesso vale nel caso di contenuti organici: durante il periodo natalizio aumentano i contenuti e le pubblicità, per cui c’è il rischio che il proprio passi in secondo piano.

Fare leva sulle emozioni

A Natale si è tutti più buoni: è l’occasione giusta per mostrare il lato umano del business. Sia nella parte advertising, che in quella organica, è bene utilizzare colori caldi per le grafiche, scegliere un linguaggio adatto a trasmettere emozioni, pubblicare foto dal senso “familiare” e messaggi di auguri in forma di video o foto, o mostrare come l’impresa si stia preparando al Natale nelle Instagram stories.

Collaborazioni e sinergia

Ottenere seguito su Instagram è sempre più difficile, ma il periodo natalizio è un’ottima occasione per collaborare con altre aziende, personaggi o attività locali e incrociare i contenuti, così da crescere a vicenda, ad esempio scambiando nuovi followers. Una strategia per le festività potrebbe essere quella di unire un gruppo di imprese che lavori insieme per raccogliere denaro, giocattoli e cibo per beneficenza.

Offerte, sconti e Buoni Acquisto

Sconti e offerte sono ideali per far notare il proprio brand, con l’obiettivo di convertire i followers in consumatori. Una buona idea è quella di promuovere tramite i social i Buoni Acquisto: i clienti SumUp, ad esempio, possono creare nuovi adesivi per le loro Instagram Stories o aggiungere un pulsante al proprio account. Cliccando sullo sticker o pulsante su Instagram, chiunque potrà comprare rapidamente un Buono Acquisto, da spendere in un secondo momento o regalare per Natale. Così, i clienti possono supportare le proprie attività preferite in un momento di crisi.

Natale vuol dire community

È fondamentale creare una community attorno al brand: per questo si deve parlare a cuore aperto ai clienti, ricordando quanto importante sia il loro supporto per i piccoli commercianti, specialmente nel periodo degli acquisti natalizi. Meglio, quindi, dare spazio a contenuti dal forte valore umano e focalizzati su temi importanti, che permettono alla clientela di empatizzare con la situazione e offrire supporto.

Facilitare i pagamenti cashless e online

Soprattutto in un anno così particolare, per mantenere il distanziamento sociale ed evitare lo scambio di cartamoneta è fondamentale incentivare e facilitare i pagamenti cashless sia in negozio, che durante le consegne a domicilio, ad esempio dotandosi di lettori di carte portatili, come quelli SumUp che non prevedono costi fissi. O, ancora, far pagare il cliente direttamente da remoto, soluzione utile in particolare per i commercianti che scelgono di offrire il servizio di consegna a domicilio. Per supportare queste esigenze, SumUp ha introdotto i Pagamenti via Link: i commercianti possono richiedere il pagamento inviando un link via mail, WhatsApp, SMS o social al cliente, che inserirà sul proprio smartphone i dettagli del pagamento per effettuare la transazione.

Puntare su prodotti stagionali e cambiare punto di vista

A Natale alcuni prodotti vengono regalati o acquistati più volentieri di altri, ed è quindi importante puntare su quelli giusti quando si sceglie cosa promuovere offline ed online. Ad esempio, per incentivare l’acquisto di un prodotto, tramite social si possono fornire consigli sull’uso con immagini, video o testi, stimolando l’immaginazione e la curiosità dei clienti.

Registrare l’attività su Google My Business

Fondamentale è potenziare il profilo commerciale di un’impresa sulla piattaforma Google My Business, inserendo localizzazione e informazioni esaustive e un naming riconoscibile e caratterizzante. Importante compilare la sezione dedicata ai prodotti per promuovere l’acquisto online e la consegna tramite delivery. Inoltre, i commercianti SumUp che utilizzano Google My Business hanno la possibilità di aggiungere alla propria pagina commerciale su Google un link che consente ai clienti di comprare Buoni Acquisto, ulteriore strumento per promuovere servizi e offerte.

Promuovere lo “smart” shopping

Ove possibile, è bene rimodulare l’esperienza in negozio promuovendo ad esempio lo “smart shopping”, con servizi di click & collect presso il punto vendita, prenotazione in anticipo e pick-up dei prodotti nelle ore meno frequentate per evitare file e assembramenti. Il tutto senza dimenticare di osservare le misure necessarie in termini di sicurezza.

Creare una vetrina digitale per lo shopping online

Dotarsi di un e-commerce o di una vetrina digitale può aumentare la visibilità del proprio negozio e, di conseguenza, le vendite, oltre a facilitare servizi di take away e delivery. Per agevolare i commercianti, SumUp ha introdotto la possibilità di creare il Negozio Online, uno store digitale gratuito pensato in particolare per le piccole attività che possono, in questo modo, presentare i propri prodotti o servizi al pubblico, ricevendo pagamenti e richieste direttamente attraverso i canali social.