PayPal apre le sue porte alle criptovalute

A partire dal 2021 i titolari di un conto PayPal negli Stati Uniti potranno acquistare e vendere con criptovalute nei loro portafogli digitali. Poi la funzione sarà estesa agli altri Paesi

paypal Instant Transfer to banks

PayPal ha annunciato che permetterà ai clienti di acquistare, vendere e detenere Bitcoin e altre criptovalute, utilizzando i suoi portafogli online. A partire dall’inizio del 2021, i clienti potranno anche utilizzare queste monete virtuali per fare acquisti presso i 26 milioni di commercianti collegati.

Con l’ingresso di PayPal nel mercato delle cryptocurrency oggi, l’uso globale delle monete virtuali avrà probabilmente una spinta enorme. Ma la notizia dovrebbe anche preparare la rete di PayPal per le nuove valute digitali, che potrebbero essere sviluppate dalle banche centrali e dalle aziende, spiega la società di pagamenti.

Stiamo lavorando con le banche centrali e pensando a tutte le forme di monete digitali e a come PayPal possa giocare un ruolo nel comparto“, ha detto il CEO Dan Schulman in un’intervista.

Prima gli Stati Uniti

In primo luogo, solo i titolari di un conto negli Stati Uniti potranno acquistare e vendere con criptovalute nei loro portafogli digitali. Poi, il servizio sarà esteso al portafoglio digitale Venmo di PayPal e ad alcuni altri Paesi. Questo probabilmente accadrà nella prima metà del prossimo anno.

PayPal non è la prima azienda tradizionale di fintech che permette ai suoi clienti di comprare, vendere e tenere le valute criptate. Il provider di pagamenti mobili Square, ad esempio, lo consente già. Ma PayPal è un player importante con una portata molto ampia: ha 346 milioni di conti attivi in tutto il mondo e ha elaborato circa 187 miliardi di euro di pagamenti solo nel secondo trimestre di quest’anno.