Black Friday 2018: le novità di Amazon

Il “venerdì nero” rappresenta uno degli eventi più seguiti dell’e-commerce mondiale. Amazon, che ha fatto conoscere il black friday all’Italia, propone la recente collaborazione con Apple.

amazon-curriculum-vr

Il Black Friday è un evento commerciale tra i più attesi dell’anno. Quello del 2018 è previsto il 23 novembre prossimo e ogni ano cade appena dopo la festività del Giorno del Ringraziamento americano.

Ebbene sì, anche questo giorno così speciale per gli amanti dello shopping è nato negli Stati Uniti, al fine di inaugurare quella che viene definita l’apertura alla corsa dello shopping prenatalizio.

Pur non essendo in effetti un giorno festivo, per molti aspetti viene considerato tale data la grande quantità di persone ne approfittano per acquistare articoli scontati.

Black Friday: com’è nato

L’espressione Black Friday arriva dalla città di Filadelfia: è collegata strettamente alle dinamiche di congestione e traffico cittadino che si sviluppano proprio in quella determinata giornata.

Al Black Friday ha poi fatto seguito il meno famoso, ma sempre più seguito, Cyber Monday: cade il lunedì successivo al lunedì nero e riguarda la scontistica di tutti i prodotti relativi all’elettronica.

Per quanto riguarda l’Italia, già molti utenti conoscono il fatidico venerdì nero e Amazon vanta il primato di esser stato uno delle prime piattaforme di e-commerce ha far conoscere questo evento nel nostro paese.

Amazon e le novità su Apple

Da segnare la data sul calendario: 23 novembre, ovvero manca poco più di una settimana.

La stessa Amazon ha da poco firmato un nuovo accordo con il colosso Apple, spesso reputato suo acerrimo nemico: ciò consentirà al rivenditore di aumentare la selezione di prodotti Apple sul suo sito. L’accordo offrirà ai rivenditori autorizzati da Apple la possibilità di vendere un’ampia gamma di dispositivi su Amazon, tra cui iPad Pro di recente lancio, iPhone XS e XR e Apple Watch Series 4, oltre alle cuffie Beats.

In precedenza, questi prodotti erano disponibili solo attraverso venditori di terze parti sul mercato di Amazon a vari prezzi, oppure non risultavano disponibili.

La dichiarazione ufficiale di un portavoce di Amazon è la seguente:

“Amazon è costantemente al lavoro per migliorare l’esperienza del cliente, e uno dei modi in cui lo facciamo è aumentare la selezione dei prodotti che sappiamo che i clienti vogliono. Non vediamo l’ora di espandere il nostro assortimento di prodotti Apple e Beats a livello globale.”

L’accordo tra i due colossi commerciali avrà un impatto su Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna, Giappone e India.

L’accordo vedrà anche Amazon rimuovere dagli elenchi i prodotti Apple proposti da venditori indipendenti.

L’espansione non è sorprendente, ma Apple consente già ad Amazon di vendere alcuni dei suoi dispositivi, inclusi laptop MacBook e cuffie Beats.

Tutti pronti per il Black Friday, e buoni acquisiti!