Axepta Italia cambia brand e diventa Worldline Merchant Services Italia

Le novità presentate, oltre il passaggio da Axepta Italia a Worldline Merchant Services Italia, vanno dai pagamenti intuitivi nell’esperienza virtuale del Metaverso al Live Streaming Shopping, fino al riconoscimento biometrico su tablet e al WL Scan&Pay

Axepta Italia diventa Worldline Merchant Services Italia ed esordisce al Netcomm Forum 2022 con il suo nuovo brand: la società si presenta così come uno dei principali player nel mercato dei pagamenti nel nostro Paese, in seguito all’acquisizione di Axepta Italia da parte di Worldline.

Grazie a questa integrazione Worldline Merchant Services Italia diventa così uno dei maggiori acquirer italiani, con oltre 300 milioni di transazioni gestite nel 2021, circa 140.000 POS e oltre 75.000 punti vendita gestiti a marzo 2022. La Società è in grado di accompagnare i suoi partner di business nell’implementazione di diverse soluzioni per fornire agli utenti l’esperienza internazionale di eccellenza del primo player europeo e la conoscenza del mercato locale derivata da oltre 15 anni di presenza di Axepta.

La Società punta a diventare il 2 player sul mercato dei pagamenti in Italia nei prossimi 3 anni, viste le opportunità di sviluppo dei servizi di pagamento digitale nel nostro Paese e la volontà del Gruppo Worldline di continuare a crescere sul mercato italiano.

Al Netcomm Forum Worldline Merchant Services Italia ha avuto un particolare riscontro ospitando moltissimi visitatori attratti dalla possibilità di immergersi in un’esperienza digitale a 360°, grazie al viaggio nel Metaverso Worldline, un percorso nei negozi virtuali del futuro, e di esplorare nuovi prodotti Worldline, presentati per la prima volta nel nostro paese e che potranno essere presto adottati sul mercato italiano.

Worldine Scan & Pay è una delle soluzioni presentate: la soluzione è stata realizzata per risolvere le attese troppo lunghe alla barriera cassa di negozi di grandi dimensioni e che spingono molti consumatori a rinunciare all’acquisto.

Usando la fotocamera del proprio smartphone per scannerizzare i QR code dei prodotti, si può poi procedere al pagamento tramite un POS dedicato all’interno del punto vendita senza attendere in fila o con smartphone e ricevere la ricevuta virtuale. Nei negozi fisici questa tecnologia potrà gradualmente sostituire le casse, in modo da rendere il cliente l’unico protagonista dell’esperienza d’acquisto. Una vera esperienza omnicanale, che prevede la piena integrazione tra lo smartphone del cliente e i terminali fisici di pagamento all’interno del punto vendita.

Una delle nuove soluzioni presentate utilizza la biometria per facilitare l’esperienza d’acquisto: il nuovo terminale di pagamento YUMI èun tablet in grado di riconoscere il volto e il palmo della mano del cliente per autorizzare i pagamenti.

La tecnologia Worldline è in grado di riconoscere il volto e la fisionomia della mano di un cliente registrato, rendendo così l’esperienza d’acquisto altamente personalizzata, dinamica e sicura.

Unostudio condotto da Worldline ha rivelato come il 47% dei consumatori europei sia favorevole agli acquisti in modalità live, una pratica ben consolidata nel mercato cinese, dove il 50% dei consumatori già fa acquisti in diretta video. Il Live Streaming Shopping prevede la possibilità di acquistare i prodotti mostrati in diretta in pochi clic: il cliente ordina e paga i prodotti scelti tramite un link durante la Live, mentre l’esercente può gestire la relazione con il cliente in diretta, anche tramite instant messaging o live poll.

Quest’ultima soluzione è stata concepita sulla scia dell’utilizzo massivo dello smartphone da parte delle nuove generazioni, ma anche del trend secondo il quale oggi sempre più persone effettuano acquisti sulla base di scelte emotive, che vede la possibilità di stabilire una connessione con il cliente e stimolare il suo coinvolgimento nell’esperienza d’acquisto.