Vai al contenuto

Radicalbit selezionata per partecipare al Web Summit 2021 di Lisbona

Radicalbit selezionata per partecipare al Web Summit 2021 di Lisbona

Radicalbit, startup 100% Made in Italy specializzata in tecnologie di continuous intelligence applicate a raccolta, gestione e analisi dei dati in tempo reale, è stata selezionata per partecipare al prossimo Web Summit, uno tra i più importanti eventi tech internazionali, dedicato alla tecnologia e all’innovazione digitale in programma a Lisbona dal 1 al 4 novembre.

Una vetrina internazionale che consentirà alla deep tech nata nel 2016, con 25 dipendenti per un fatturato di 1 milione di euro, di essere tra le più interessanti realtà del mondo e di presentare le proprie innovative soluzioni tecnologiche applicate al retail e, in particolare, all’e-commerce; relativamente a quest’ambito saranno solo 6 le aziende italiane a presentare i propri prodotti.

Nello specifico, Radicalbit presenterà Golive, una piattaforma che consente di pubblicare eventi di live shopping direttamente sul proprio sito di e-commerce, analizzando in tempo reale il sentiment delle interazioni. GoLive sfrutta le potenzialità offerte dalle più moderne tecniche di processamento dei dati, applicando algoritmi di intelligenza artificiale al flusso di dati in tempo reale per estrarre, durante ogni diretta in live streaming, insight sempre aggiornati e accurati. Attraverso l’analisi delle azioni dell’utente durante la live, dai messaggi in chat alle interazioni con i prodotti, è quindi possibile ottenere una visione complessiva del comportamento del consumatore, con un nuovo punto di vista sugli insight, che incrociano immediatamente le reazioni della clientela al live, la sua interazione e la dinamica di navigazione sull’e-commerce di riferimento.

“Rappresentare l’Italia a un evento di portata globale come il Web Summit è per noi motivo di grande orgoglio”, dichiara Leo Pillon, CEO & Founder di Radicalbit. “Essere stati selezionati è una conferma del fatto che stiamo andando nella direzione giusta, dimostrando che anche in Italia è possibile fare tecnologia di altissimo livello, come nel caso di GoLive, l’unica piattaforma italiana di live shopping capace di sfruttare algoritmi di AI per migliorare le performance di vendita e la conoscenza dei clienti. Confrontarci con altre realtà internazionali sarà certamente molto stimolante e speriamo possa essere d’ispirazione per le nostre prossime soluzioni”.