Upside.com è la nuova sfida di Jay Walker nel mondo del turismo online

Per sfidare Priceline ed Expedia l’imprenditore ha raggruppato 50 milioni di dollari grazie anche agli investimenti di Red Ventures e Leucadia National Corp

upside

Novità nel mondo del booking online dedicato ai viaggi. Protagonista assoluto è Jay Walker, uno dei pionieri nel settore delle prenotazioni online di voli e hotel, fondatore di quella Priceline, abbandonata nel 2000, che oggi intende contrastare facendo pressione sull’industria del turismo online e dando vita ad una nuova realtà.
La nuova avventura si chiama Upside.com, sito web per cui Walker ha già raggruppato ben 50 milioni di dollari, ottenuti anche grazie agli investimenti provenienti dalla compagnia tecnologica specializzata in marketing Red Ventures e dall’azienda Leucadia National Corp. Investimenti che hanno portato la piattaforma di Walker ad essere valutata sul mercato già oltre 200 milioni di dollari.

Come funziona Upside.com

Upside.com offre promozioni dedicate ai viaggiatori delle piccole e medie imprese, suggerendo loro rotte di viaggio alternative insieme a pacchetti che includono volo più hotel. Dopo aver scelto una destinazione vengono proposte al viaggiatore sei differenti combinazioni personalizzate di voli e alloggi. A quel punto ogni cliente potrà decidere di accettare la soluzione proposta ma potrà anche scegliere di far risparmiare ulteriormente la propria azienda.
Prima di confermare l’acquisto ad ogni viaggiatore sarà infatti chiesto di accettare o meno dei piccoli cambiamenti sull’itinerario di viaggio che riguardano sia gli spostamenti in aereo sia la destinazione abitativa. Dando il proprio consenso a questa opzione il cliente otterrà in cambio degli sconti che vanno dal 10 al 15% sull’intero pacchetto di viaggio, oltre ad ottenere una gift card spendibile su portali convenzionati come Amazon o Nike.

Da dove provengono le entrate

Le compagnie di booking online hanno l’unico obiettivo di proporre ai consumatori l’offerta più conveniente che ci sia in rete, che sia un volo o un soggiorno in hotel. Quando Upside suggerisce un’alternativa si tratta di solito di un hotel con cui il sito ha stretto una collaborazione ed è questo il modo con cui la startup monetizza. Più clienti Upside farà ottenere all’hotel partner più soldi entreranno nelle case del nuovo sito di Walker. Al momento gli accordi stipulati da Upside.com sono con 1.200 hotel e come detto sono convenzioni rivolte ai viaggiatori provenienti da piccole e medie imprese, tuttavia, il progetto di Walker è quello di coinvolgere presto anche business più grossi in modo da educare anche i dipendenti di grosse imprese a fare economia risparmiando a favore della propria azienda.