PrestaShop e CHEQ uniscono le forze per supportare i merchant a fronteggiare il traffico fake e le frodi sui click

La partnership consentirà ai merchant di risparmiare fino al 14% del loro budget per campagne Pay-Per-Click (PPC). L’Italia è uno dei paesi dove le PMI registrano tassi più alti di click fraudolenti (16%) rispetto al 14% della media

PrestaShop, soluzione open-source per l’e-commerce leader in Europa e America Latina – e CHEQ – leader globale nella sicurezza Go-to-Market – annunciano oggi una nuova partnership per offrire ai merchant PrestaShop la possibilità di proteggere i propri budget pubblicitari online e le campagne PPC da bot, utenti falsi e altre forme di traffico non valido (IVT) utilizzando CHEQ ClickCease, una piattaforma self-service per la prevenzione di click fraudolenti.

La nuova sinergia porterà le migliori funzionalità di prevenzione da click fraudolenti nei 27.000 e-store PrestaShop in Italia. I merchant di PrestaShop saranno in grado di affrontare e bloccare i fake click su tutte le principali piattaforme di ricerca e social a pagamento, garantendo che gli annunci adv vengano proposti solo a utenti umani autentici. Tale protezione include più formati utili ai merchant come Display Ads, Shopping Ads, campagne Search e Google Display Network per Google Ads, e campagne Facebook, Instagram, Messenger e Audience Network per Facebook Ads.

Gli inserzionisti perdono 35 miliardi di dollari l’anno a causa dei click fraudolenti e il problema è particolarmente diffuso nell’e-commerce, dove si prevede che i merchant perderanno oltre 360 milioni di dollari a causa di click falsi nell’imminente Black Friday. Secondo il report di ClickCease dedicato a “The State of Click Fraud in SME Advertising”, in media le piccole e medie imprese che utilizzano Google Ads spendono tra i 9.000 e i 10.000 dollari al mese per le proprie campagne Google di ricerca a pagamento, pari a 100.000-120.000 dollari l’anno. Considerando il banner pubblicitario superiore, le PMI possono perdere anche più di 15.000 dollari l’anno a causa di click fraudolenti, solitamente perpetrati da competitor che fanno click sugli annunci o a causa di frodi automatizzate tramite bot.

“Quando abbiamo rilevato che l’Italia è uno dei paesi dove le PMI registrano tassi più alti della media di click fraudolenti (16%), abbiamo pensato che fosse importante aiutare i nostri merchant a proteggere i loro budget destinati alle campagne pubblicitarie. CHEQ è una delle aziende leader per le soluzioni di frodi pubblicitarie più apprezzata ed efficiente a livello internazionale. In qualità di partner chiave nella digitalizzazione del commercio, abbiamo ritenuto fondamentale tessere una sinergia ad hoc e permettere ai nostri merchant di beneficiare di questa opportunità per sentirsi protetti”, commenta Francesco D’Acri, Country Manager Italia di PrestaShop.

“Siamo entusiasti di collaborare con PrestaShop per espandere la nostra capacità di proteggere i brand di e-commerce dal fake web”, afferma Nitzan Yaniv, SVP Channels & Partners di CHEQ. “Crediamo che questa relazione aiuterà i clienti PrestaShop a continuare a espandere il proprio business con la certezza che i loro budget adv vengano spesi per clienti reali e non per bot”.