Premi da paura con Linkem, per un Halloween ricco di premi all’insegna della tecnologia

genesys
Internet of Things

Il mercato delle telecomunicazioni in Italia è caratterizzato da un’intensa concorrenza in cui i grandi operatori si sono concentrati principalmente sull’acquisizione di clienti attraverso prezzi vantaggiosi e sempre più generosi pacchetti di dati. Il 70% della popolazione a livello nazionale, con più di 600.000 clienti, è coperto da Linkem Spa, il quale, grazie alla propria rete Fixed Wireless Access (FWA) basata su frequenze licenziate nella banda riconosciuta a livello internazionale quale golden band per lo sviluppo delle reti 5G, si è imposto come vero e proprio apripista avanguardista da sempre vicino ai propri clienti.

E lo è anche ad Halloween, quando lancerà un concorso a premi chiamato “Premi da paura con Linkem” – attivo dal 23 ottobre fino al 1 Novembre – in cui, attraverso un gratta e vinci digitale chiamato Dolcetto o scherzetto, chi troverà il “dolcetto” vincerà una gift card Amazon del valore di 20 euro (in palio ci sono 10 gift card al giorno, per un totale di ben 100 premi). Chi non avrà vinto, avrà comunque la possibilità di essere estratto per il premio finale, corrispondente a una gift card Amazon del valore di 500 euro.

Ma come è avvenuta l’ascesa di questo operatore delle telecomunicazioni in Italia?
Tra il 2001, anno di nascita della società, e il 2017, infatti, si è verificata in tutta la penisola una erosione dei prezzi e dei ricavi, i quali sono stati accompagnati da un costante aumento del traffico dati sia nel settore fisso che mobile, trainato dalle reti a banda ultralarga e dai servizi avanzati. Per il consumatore ciò è dovuto principalmente allo streaming video, che già rappresenta il 56% del traffico mobile mensile a livello globale e che è destinato a superare il 70% nel 2023. L’utente è “sempre attivo” e vuole essere perennemente connesso e guardare i contenuti video sia a casa che in viaggio. E questo ci porta all’innovazione che la fibra ha introdotto, risultando particolarmente utile soprattutto in questa fase di confinamento in cui lo smart working richiede performance e velocità dalle connessioni internet.

Lo streaming video, sia live – Zoom, Skype, Facetime, Whatsapp – che on demand, sta crescendo a un ritmo incredibile, mentre Instagram è diventato uno dei maggiori consumatori di banda. Questa è una tendenza che infonde ottimismo per il futuro e rafforza la necessità di continuare a investire in infrastrutture per fornire al cliente velocità e capacità più elevate. Al contrario, la crescita del traffico nel settore delle imprese è stata guidata dalla trasformazione digitale dei processi di produzione e da ecosistemi e tecnologie intelligenti come l’Internet of Things, che richiedono il supporto di un’infrastruttura di rete ad alta velocità e affidabile. Si tratta di nuove soluzioni che consentono già alle aziende italiane di essere più efficienti e competitive.

Linkem Spa risponde a questa sfida con un’offerta davvero unica, la Mega Promo Internet, attivabile fino al 24 novembre con notevoli vantaggi, tra cui uno sconto di 84 euro per l’intero primo anno, di 51 euro sui costi di attivazione della linea che avverrà in pochissimi giorni, oltre all’assistenza tecnica sempre garantita ai clienti.  

Eppure, nonostante l’evoluzione tecnologica nel nostro paese si stia muovendo nella giusta direzione, l’indice Desi (Digital Economy and Society) della Commissione Europea ha registrato il gap generale di connettività nel mercato italiano, che è ancora in ritardo rispetto agli altri stati dell’UE e si colloca al venticinquesimo posto su 28 stati membri dell’UE. Non c’è dubbio quindi che la transizione verso reti ed ecosistemi 5G rappresenti uno degli ingredienti chiave per lo sviluppo e la crescita dell’Italia. Questa nuova infrastruttura digitale sarà il necessario abilitatore tecnologico ma richiederà investimenti significativi oltre agli investimenti già effettuati nelle reti 3G e 4G. A tal proposito Linkem Spa, sta attuando dei programmi di transizione al 5G finalizzato non solo al benessere e all’operatività del singolo utente, ma anche e soprattutto a rendere tangibile la digital transformation della Pubblica Amministrazione, delle aziende private e di tutto il tessuto sociale, rendendolo dunque equiparabile al resto dei paesi industrializzati.