Nasce Contacta Pharmacy, un ecosistema a favore della Farmacia dei servizi

Anche le aziende indipendenti potranno competere con i colossi grazie a soluzioni tecnologiche e innovazioni che partono dallo studio delle esigenze della farmacia fisica tradotte in chiave digitale

Nasce Contacta Pharmacy, spinoff di Contacta Group Srl, dedicata alla farmacia che introduce sul mercato soluzioni digitali innovative e un modello commerciale inedito che coinvolge distributori, istituzioni e l’intero indotto integrando off-line e on-line. Si tratta di un ecosistema di soluzioni tecnologiche e una fucina di innovazioni che partono dallo studio delle esigenze della farmacia fisica tradotte in chiave digitale.

La Farmacia 4.0 di Contacta Pharmacy non si riferisce ad una singola e rivoluzionaria tecnologia abilitante, ma ad un bundle di tecnologie che, grazie ad internet, si adattano a seconda delle esigenze del Farmacista facilitando le interazioni con il mondo dell’industria del farmaco e del suo indotto che include distributori intermedi, medici di base, Veterinari e strutture sanitarie specializzate.

In chiave omnichannel Contacta Pharmacy mette a disposizione del farmacista una serie di soluzioni e un team di professionisti digitali conoscitori del mercato della distribuzione del farmaco.

Digitalizzazione dell’universo pharma

La soluzioni entry level è la piattaforma mobile “PHARMA.”, scaricabile in store IOS e ANDROID è dedicata al singolo farmacista, integrabile ad un servizio di consegna del farmaco attraverso accordi con aziende di delivery è progettata per attivare servizi di telemedicina e un innovativo servizio di banking interno progettato per il farmacista, oltre all’attivazione di connessioni dirette con i medici e specialisti.

“Siamo un’azienda innovativa – dice Franco Ciriello founder di Contacta Pharmacy – che opera nel settore della digitalizzazione del mondo retail, offrendo servizi che vanno dalla definizione della strategia di trasformazione digitale delle imprese alla realizzazione e gestione di piattaforme di commercio elettronico. Per il mondo farmaceutico abbiamo ritenuto di dedicare uno spin-off del gruppo, per concentrare intelligenze e know-how”.

Si tratta di un’offerta che attira l’attenzione anche degli investitori che guardano con interesse a quanto sta succedendo sul mercato della farmacia  “Le potenzialità del mercato nazionale sono enormi – dice Franco Ciriello, ceo del gruppo Contacta e founder dello spin off – le oltre 20.000 licenze di farmacie che individuano le altrettante attività fisiche e la scarsissima attitudine alla digitalizzazione apre uno scenario importante ma non solo, se consideriamo le attività che ‘ruotano’ intorno alla farmacia, il mercato diventa un mercato enorme su cui rileviamo pochi competitor organizzati”.

Sono pervenute anche le prime manifestazioni d’interesse per replicare il modello all’estero: “Il farmacista di Lecce vende gli stessi prodotti del farmacista di Monaco, perché non pensare ad un modello replicabile? Obiettivo nei prossimi tre anni è essere presenti in almeno 3 mercati oltre l’Italia”.

Tra gli obiettivi anche il coinvolgimento di nuovi attori: “Siamo in chiusura una operazione di conferimento che ci prepara a valutare l’inserimento di potenziali partner strategici, non ci interessa la finanza, siamo in un ‘oceano blu’ e le prospettive sono importanti, stiamo valutando invece di selezionare potenziali ‘partner strategici’ che portando know-how integrabile alle nostre piattaforme possano dare un valore aggiunto al progetto”.

Triangolazione tra store fisico, store on line  e consumatore

Nel contesto 4.0 convive una triangolazione tra store fisico, store on line  e consumatore. “E’ necessario integrare on e off line perché il digitale è un’opportunità che non può essere rinviata dice Nicola Raugia il manager responsabile del progetto e socioContacta Pharmacy è un brand che identifica un market, quello della distribuzione intermedia del farmaco. L’azienda, spinoff del Gruppo, nasce come modello innovativo IT verticale, il suo ecosistema di soluzioni digitali dedicate alla farmacia partono dalle esigenze della farmacia fisica, questo è stato il nostro punto di partenza e oggi punti d’arrivo.Quando abbiamo iniziato a disegnare la strategia dell’azienda abbiamo ritenuto fondamentale partire dal farmacista, ascoltare le sue esigenze e tradurre le soluzioni in chiave digitale, questo è il percorso più complicato che potevamo intraprendere ma che oggi ci rende unici sul mercato”.

Salvare la farmacia indipendente

La farmacia in Italia è sotto attacco da parte delle piattaforme e delle grandi società: “Si può, a ragione, temere per la farmacia indipendente – dice l’avvocato Francesco Luciani, il responsabile rapporti esterni dell’azienda –  Non bastava il Disegno di Legge sulla concorrenza Ddl n. 2085-B del 2017 che di fatto ha permesso alla grande finanza di entrare nel mercato delle farmacie in Italia, l’annuncio ufficiale di Amazon nel novembre del 2020 dell’ingresso sul medesimo canale in Italia, l’arrivo della pandemia ha aperto un nuovo scenario e un nuovo fronte su cui il Farmacista è esposto. La farmacia oggi è di fatto “sotto attacco” e una delle soluzioni nasce proprio dal digitale che si traduce in opportunità e le abitudini dei consumatori forzatamente imposte, oggi quotidianamente, dalla pandemia, sono una chance unica per avvicinarsi meglio al proprio cliente creando un nuovo luogo di comunicazione”.

Nel mercato fisico e tradizionale poter solo pensare di competere con i grandi che stanno crescendo e che diventeranno, nel prossimo biennio, non più raggiungibili, è una sfida persa in partenza – dice Francesco Luciani – il digitale mette tutti, piccoli grandi e grandissimi, sullo stesso piano, oggi ciò che vince è la velocità e su questo tema legato al timing avere dimensioni modeste significa adattarsi al cambiamento in modo più rapido, se la farmacia sarà brava a spostare il suo piano di gioco, potrà vincere”.