La nuova Mecca del lusso si chiama Programmatic advertising

Charles Gros, co-fondatore e direttore di Tradelab: «Il programmatic trasforma il digital in un alleato prezioso per i contenuti del lusso»

progammatic

Costruito intorno ai valori di accuratezza, eccellenza e unicità, il lusso ha da sempre una relazione ambigua con il digital che viene invece spesso associato ai termini di immediatezza, accessibilità e poco controllo sul marchio. Per questo motivo le grandi maison del lusso investono solo una minima parte del loro budget di comunicazione sul digital, e soprattutto sul programmatic, a differenza di altri player che hanno già iniziato ad integrarlo nelle loro strategie molto più velocemente.
I brand del lusso desiderano preservare l’autenticità, la storia e la cultura del brand su tutti i dispositivi utilizzando strumenti sempre più interattivi e immersivi”, dichiara Charles Gros, co-fondatore e direttore di Tradelab, piattaforma indipendente specializzata nell’acquisto media in programmatic. Di fronte a questo dilemma apparente, l’approccio su misura del programmatic costituisce una risposta adeguata e un canale di forza per i brand perché mette l’uomo al centro del processo creativo. “Unendo insieme il savoir-faire dei professionisti e tecnologie all’avanguardia, il programmatic fa del digital un prezioso alleato per i contenuti del lusso”.
La gestione di contesti di diffusione sicuri e in linea con l’immagine del brand, accompagnata a un’ampia inventory premium acquistabile in programmatic, offre al settore del lusso la possibilità di esprimere la sua essenza e di aumentare la desiderabilità del marchio”. Il programmatic advertising dimostra creatività nel creare indicatori di performance specifici e segmenti di audience su misura destinati a garantire la trasmissione dei valori del brand creando un’offerta unica per il settore del lusso.
Arricchita da un dato controllato e da insights esclusivi, la storia del brand si traduce in un racconto unico e inedito. “Controllata, la narrazione della marca si sviluppa sugli schermi, sui canali e vive attraverso i formati rich media, immersivi e interattivi. Creato su misura per i brand del lusso, questo insieme di formati impattanti e tecnologie dedicate permette di condividere con la propria audience una modalità di digitalizzazione unica e far vivere un’ esperienza eccezionale per l’utente”.