eBay prova a vendere tutti i suoi siti di annunci per 10 miliardi

L’obiettivo di eBay è semplice: focalizzarsi sul suo core business, tagliando il superfluo, così da fare concorrenza ad Amazon.

ebay

Tenere testa alla concorrenza (vedasi, su tutti, Amazon) sta diventando sempre più difficile e, proprio per questo, eBay starebbe progettando di vendere tutti i siti di annunci satelliti per focalizzarsi sul suo core business: questo perché, ormai, l’80% dei prodotti venduti sulla piattaforma sono nuovi e, solitamente, vengono comprati con la formula “acquista subito”.

A riportarlo è Business Insider, che rivela anche le possibili cifre e i probabili interlocutori. La valutazione di Kijiji e del resto del pacchetto si aggirerebbe, infatti, sui 10 miliardi di euro e tra i possibili compratori ci sarebbero l’editore tedesco Axel Springer e il portale Scout24, ma non è escluso che, vista la cifra, si faccia avanti una cordata composta da più soggetti.

Ebay, infatti, sta facendo fatica a stare al passo coi tempi: questo perché il suo modello è quello di essere un marketplace puro, senza investimenti nella logistica, a differenza del suo cugino di Seattle.

Nel complesso sul mercato ci sono 10 marchi, tra cui Gumtree e Kijiji, attivi in 25 paesi. Un ecostistema forte soprattutto in Germania, in cui eBay Kleinanzeigen è uno dei siti più popolari in assoluto: basti pensare che dal 2009 a oggi ha pubblicato oltre un miliardi di annunci.