Waze: come il marketing di prossimità può supportare i business nel 2021

Dario Mancini, Regional Manager Italy & EMEA Emerging Markets di Waze, racconta come grazie agli innovativi Location Personality badge, l’app sostiene i servizi di Drive-through e Click&Collect del settore retail

Dario Mancini, Regional Manager Italy & EMEA Emerging Markets di Waze

Con il prorogarsi dell’emergenza sanitaria tra aperture e chiusure a singhiozzo delle attività commerciali, spostamenti vietati o limitati e l’incertezza per quanto concerne la sicurezza, resta un punto fermo il bisogno dei consumatori di recarsi presso i negozi per acquistare beni di prima necessità.

Destination Marketing

Il mondo in cui viviamo oggi ha inevitabilmente portato al cambiamento innumerevoli realtà imprenditoriali, soprattutto nel comparto dedicato al Food and Beverage, implementando, ad esempio, i punti vendita che offrono la possibilità di “Drive-through” o “Click&Collect”. Questo approccio presuppone sia un’ampia disponibilità di un prodotto sia la necessità immediata del consumatore che è alla ricerca di quello specifico prodotto. Uno studio condotto nel 2020 dal team di Waze, applicazione mobile gratuita di navigazione stradale per dispositivi mobili basata sul concetto di crowdsourcing, ha individuato che l’85% delle persone, nel momento in cui effettuano uno spostamento, prevedono più viaggi e che il 70% delle stesse identificano come priorità la rapidità nel servizio. Da inizio marzo 2020, inoltre, l’app ha registrato un aumento del 208% nella ricerca dei cibi da asporto.

La necessità di limitare al minimo i contatti ha costretto diverse realtà ad adeguarsi velocemente per garantire la sicurezza dei dipendenti e dei consumatori senza perdere di vista l’obiettivo di primario ovvero la vendita. Fin dall’inizio della pandemia, Waze si è impegnata per affiancare i consumatori e i venditori in questo periodo di cambiamento sviluppando nuove soluzioni basate sul concetto di Destination Marketing ora declinato in termini di prossimità, attraverso i nuovi Location Personality badge.

I servizi di Waze per il retail

Durante la ricerca sulla mappa dell’app da parte di un utente, i badge consentono ai consumatori di conoscere le realtà che offrono sia servizi da asporto sia quelli per cui è possibile effettuare l’ordine online e ritirare successivamente in negozio. “Ad oggi, questa nuova opzione di acquisto ha rilevato un aumento del 35% del tasso di engagement verso i clienti” spiega Dario Mancini, Regional Manager Italy & EMEA Emerging Markets di Waze.

Partendo dai formati pubblicitari ormai consolidati di Waze come Pin, Takeover e Ricerca si informano innanzitutto gli utenti che l’attività è aperta e successivamente con il Location Personality badge si comunica ai consumatori che vi sono opzioni sicure e senza contatto per la vendita o il ritiro della merce. Prima ancora che l’acquirente giunga al negozio è già in possesso di tutte le risposte alle sue domande e saprà che potrà ritirare i suoi prodotti in modo sicuro e conveniente. Ciò consente non solo di aiutare il business, incrementando il livello di engagement, ma anche di fidelizzare la clientela aumentando positivamente la notorietà del brand. “I nostri dati interni evidenziano come il 91% dei click su di un Location Personality badge è seguito da un click sul risultato di ricerca specifico del negozio” conclude Mancini.