E-commerce: l’Europa promuove l’economia digitale

La capacità dell’UE di promuovere l’economia digitale e in concreto sviluppare un’economia dei dati al passo con l’innovazione tecnologica.

ecommerce-europa-economia-digitale

Andare incontro al futuro è la sfida della rivoluzione digitale. Il completamento del mercato unico digitale potrebbe contribuire all’economia dell’Unione europea e creare nuove opportunità e posti di lavoro. Le nuove tecnologie sono un elemento importante per lo sviluppo delle imprese e dell’innovazione. Il digitale si è ormai permeato all’interno dell’economia, divenendone uno dei pilastri principali. Le tecnologie digitali, web in testa, stanno rivoluzionando profondamente il modo di fare impresa in Italia. Anche nella distribuzione commerciale e nella ricettività turistica in Italia, dove sono sempre di più le imprese che utilizzano strumenti digitali per fare business. Fra le trasformazioni più evidenti c’è il boom di imprese attive nel commercio via internet.

Così l’Europa si è impegnata ad aiutare aziende e consumatori degli Stati membri per promuovere l’economia digitale, i servizi, l’internazionalizzazione e l’innovazione tecnologica. A Bruxelles è stato presentato il nuovo pacchetto di azioni a favore del commercio elettronico, per semplificare gli acquisti online e tutelare sia i consumatori, sia le imprese: “Per far sì che le nuove regole funzionino correttamente, tutte le parti coinvolte devono essere adeguatamente informate e allo stesso tempo devono impegnarsi ad applicarle nelle loro attività quotidiane”, ha dichiarato in una nota ufficiale il vice presidente della Commissione europea, Andrus Ansip. “Questi orientamenti rientrano negli sforzi più ampi della Commissione per incentivare il commercio elettronico, grazie alle proposte di semplificare le norme sull’IVA, facilitare le consegne dei pacchi e i pagamenti transfrontalieri e rafforzare la protezione dei consumatori”.

Le azioni individuate consentiranno inoltre alle imprese, attive nel settore e-commerce, di adattarsi alle nuove norme che entreranno in vigore in tutta l’Unione europea (Ue) il prossimo 3 dicembre. Prevista assistenza tecnica sia per i consumatori, sia per le imprese, con l’intento di diffondere informazioni e consigli utili sull’argomento e nuovi strumenti digitali per meglio tutelarsi e favorire da un lato una buona esperienza utente e dall’altro ulteriori opportunità di crescita. In questo modo la Commissione ha effettuato un concreto passo in avanti per rendere più accessibili le consegne transfrontaliere dei pacchi nell’Ue. 

Grazie a Internet e alle numerose piattaforme digitali, non solo e-commerce ma anche ai Social Network, il modo di “fare economia” è profondamente cambiato. Così pure è cambiato il comportamento di acquisto e vendita delle famiglie e delle imprese.  È evidente, dunque, come il commercio elettronico assuma un ruolo centrale nell’economia digitale. È online che le persone acquistano e acquisteranno sempre di più, è su Internet che avvengono compravendite Business-to-business (B2B) di prodotti e servizi, e tutto ciò utilizzando soprattutto i device mobili, quali smartphone e tablet, seppur in modo diverso.