Vai al contenuto

Lean management: cosa è la gestione snella

Lean management: cosa è la gestione snella

Il Lean Management, o gestione snella, è un approccio organizzativo e gestionale che si concentra sull’eliminazione degli sprechi e sull‘ottimizzazione dei processi al fine di migliorare l’efficienza, la produttività e la qualità all’interno di un’azienda. Questo metodo è nato originariamente nel settore manifatturiero, ma è stato adattato e applicato con successo in vari settori e contesti aziendali.

La gestione snella, ovvero lean management, non si applica solo alla produzione, ma può essere adottata in vari ambiti aziendali come logistica, servizi, sanità, amministrazione e altri dipartimenti. È un approccio dinamico che richiede un impegno costante nell’identificare e risolvere i problemi, nell’ottimizzare i processi e nell’innovare per garantire l’efficienza e la competitività dell’azienda. Per applicare la gestione snella bisogna seguire i principi lean nella gestione aziendale. Questo metodo ha l’obiettivo di aumentare la produzione con più varianti e più qualità quindi con maggior soddisfazione del cliente finale, con meno risorse, meno inventario e meno mano d’opera, quindi meno costi.

In sostanza, la lean management mira ad aumentare la marginalità e la competitività dell’azienda riducendo costi e aumentando i ricavi. Questo ha portato al successo della gestione snella così come al pensiero generale della gestione (lean thinking). Prima è stato adottato dalle grandi aziende capital intensive poi anche dalle PMI che mirano ad un abbattimento dei costi.

lean management: quali sono i principi della gestione snella
un approccio aziendale che mira alla riduzione degli sprechi e ottimizzare le risorse

Quali sono i principi della lean management

Alcuni principi chiave della lean management includono:

Eliminazione degli sprechi (Muda): Identificare e ridurre gli sprechi, cioè tutte le attività che non aggiungono valore al prodotto o al servizio. Gli sprechi possono includere eccesso di produzione, movimenti non necessari, attese, difetti, eccesso di inventario, e così via.

Creazione di valore per il cliente: Concentrarsi sul soddisfare le esigenze e le aspettative del cliente. Ciò significa progettare e ottimizzare i processi in modo da fornire prodotti o servizi che il cliente riconosce come utili e di alta qualità.

Miglioramento continuo (Kaizen): Promuovere una cultura di miglioramento costante, coinvolgendo i dipendenti nella ricerca di piccoli miglioramenti incrementali nei processi lavorativi. Promuovere una cultura di miglioramento costante e graduale. Questo coinvolge l’analisi dei processi e l’implementazione di miglioramenti incrementali nel modo in cui le cose vengono fatte, coinvolgendo tutti i membri dell’organizzazione.

Rispetto per le persone (Respect for People): Coinvolgere e valorizzare le persone in ogni livello dell’organizzazione. Ciò include la promozione di un ambiente di lavoro collaborativo, in cui le persone sono coinvolte nell’identificare i problemi e proporre soluzioni.

Flusso di lavoro ottimizzato (Flow): Ottimizzare il flusso di lavoro, cercando di ridurre i tempi di attesa e le interruzioni nel processo produttivo o operativo e garantendo un flusso continuo e regolare. Ciò mira a minimizzare i tempi morti e i ritardi.

Produzione su richiesta (Pull): Produrre solo ciò di cui c’è effettivamente bisogno, evitando la sovrapproduzione e regolando la produzione in base alla domanda effettiva.

Qualità integrata (Jidoka): Rilevare e risolvere i problemi di qualità fin dalla fonte anziché farli passare al prossimo stadio di lavorazione.

Standardizzazione e sistemi visivi: Utilizzare standard di lavoro chiari e sistemi visivi per facilitare la comprensione e l’esecuzione dei processi, rendendo visibili le anomalie e i problemi.

L’obiettivo della gestione snella è di creare un’azienda più efficiente, flessibile e reattiva ai cambiamenti del mercato, riducendo gli sprechi e ottimizzando le risorse disponibili. Questo approccio può essere applicato in settori diversi, come la produzione, i servizi, la sanità e altro ancora, e ha dimostrato di portare miglioramenti significativi nella produttività e nella soddisfazione dei clienti quando implementato correttamente.

Si tratta, più che un metodo, di una filosofia aziendale e un approccio gestionale che si concentra sull’eliminazione degli sprechi e sull’ottimizzazione dei processi per migliorare l’efficienza, la qualità e la soddisfazione del cliente.

Argomenti