Black Friday: i consigli di GoDaddy ai piccoli imprenditori per incrementare le vendite online

eCommerce: l’Osservatorio di GoDaddy mostra che il 69% delle PMI vende online i propri prodotti, una serie consigli per incrementare le performance

Circa due piccole imprese italiane su tre vendono online i propri prodotti e i propri servizi: è quanto emerso dall’ultimo Osservatorio Piccole Imprese di GoDaddy, il più grande provider al mondo di domini che supporta gli imprenditori di tutti i giorni.

La pandemia ha incrementato notevolmente l’utilizzo dell’e-commerce da parte dei consumatori italiani: secondo i dati raccolti da Netcomm gli acquisti online hanno oggi un valore di 39,7 miliardi di $ con un incremento del +21% sul 2020. I consumatori acquistano sempre di più prodotti (+77% degli acquisti online), a discapito dei servizi, e a beneficiarne sono soprattutto i comparti come quelli food & grocery e fashion. I nuovi trend di acquisto del consumatore possono quindi rappresentare delle opportunità per le piccole e medie imprese italiane che si affacciano all’e-commerce.

“Durante il lock down abbiamo assistito a una accelerazione dell’utilizzo degli strumenti digitali a tutti livelli, in primis l’e-commerce, con circa 2 piccole imprese su tre che utilizzano strumenti online per vendere i propri prodotti.” Spiega Gianluca Stamerra Senior Director, Southern Europe di GoDaddy.“Ci sono tuttavia ancora margini di miglioramento, e quale periodo migliore per mettersi alla prova con questi nuovi strumenti se non le prossime settimane? Tra Black Friday, Cyber Monday e feste natalizie, le piccole imprese avranno diverse occasioni per intercettare le esigenze dei consumatori.”

I dati raccolti nei giorni compresi tra il Black Friday e il Cyber Monday dall’Osservatorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano evidenziano come gli operatori più attivi in termini promozionali realizzino fino a 6-8 volte il fatturato di un giorno medio: numeri destinati a ripetersi durante le feste natalizie. 

Ecco i consigli di GoDaddy per aiutare i piccoli imprenditori a rafforzare le proprie vendite online in vista di questo periodo:

1. Creazione di un eCommerce 

Per le imprese che non si sono ancora dotate di un sito e-commerce, GoDaddy mette a disposizione degli imprenditori GoDaddy E-Commerce, una soluzione che consente di creare facilmente uno shopping online in modo semplice ed efficace con obiettivo di offrire ai consumatori un’esperienza di acquisto semplificata. La soluzione mette a disposizione di chi non ha particolari competenze tecniche la possibilità di creare un sito E-commerce multilingua, scegliendo tra differenti layout disponibili, caricare un catalogo prodotti e relativo listino prezzi, gestire i tempi di consegna e abilitare il carrello con i più diffusi sistemi di pagamento in massima sicurezza. La soluzione permette di vendere direttamente su Facebook e Instagram. 

2. Mail Marketing

Utilizzare i diversi canali di comunicazione per segnalare prodotti, servizi, promozioni, è la miglior strategia per essere competitivi e distinguersi dalla concorrenza. Grazie a Website Builder di GoDaddy è possibile realizzare in maniera facile e pratica una piccola campagna di marketing via mail o via whatsapp, in questa maniera è possibile utilizzare lo stesso design del sito web per creare automaticamente email accattivanti che non andranno a finire nella cartella spam.

3.Ottimizzazione degli strumenti di marketing, messaggistica e integrazione dei social media

Avere una forte presenza online significa essere visibili attraverso diversi canali. Oltre al sito web diventa oggi fondamentale presidiare e vendere i propri prodotti attraverso i diversi canali social. E-Commerce di GoDaddy consente di vendere i propri prodotti attraverso Facebook e Instagram per ottenere maggior visibilità, senza prevedere integrazioni o speciali plug-in, e facilita l’interazione con il cliente grazie ad app di messaggistica, come Facebook Messenger. 

4. Ottimizzazione SEO 

L’ottimizzazione SEO consente di aumentare la visibilità del proprio sito su Google e gli altri motori di ricerca. GoDaddy fornisce uno strumento capace di analizzare il proprio posizionamento, trovare le parole chiave più adatte al proprio business e tracciare nel tempo le performance sui motori di ricerca. 

5. Controllare la performance del proprio sito 

il segreto di un buon e-commerce è di garantire tassi di conversione elevati ed evitare che gli utenti abbandonino il negozio digitale prima di avere completato l’acquisto, perché il sito è troppo lento.  Uno studio di Google dimostra infatti che ogni secondo di tempo di caricamento in più causa una diminuzione delle conversioni del 12%. Inoltre è importante assicurare che il proprio sito sia ottimizzato per l’utilizzo da mobile, visto il sempre maggior numero di cittadini che effettuano acquisti dal proprio smartphone.

6. Integrare tutti i sistemi di pagamento 

Per dare un impulso alle vendite in occasione del Black Friday e successivamente delle festività, un altro consiglio è cercare di eliminare tutte quelle barriere che impediscono all’utente di finalizzare l’acquisto. Per esempio, può capitare che alcuni utenti non completino l’acquisto perché non sono in possesso di un metodo di pagamento compatibile con il sito di e-commerce. GoDaddy E-Commerce permette di integrare un’ampia serie di sistemi di pagamento come Apple Pay e Google Pay, PayPal, Square o Stripe.