Vai al contenuto

Numeri in crescita per l’e-shop per neonati Prima Coccola

Numeri in crescita per l’e-shop per neonati Prima Coccola

Tutto parte da due idee regalo, un berretto personalizzato e una coperta rispettivamente per la figlia appena nata e per il nipote in arrivo di due amici d’infanzia: Mauro Marconato, tecnico programmatore per marchi d’alta moda ed Enrico Maggiolo, programmatore web.

Nasce così Prima Coccola, brand per la prima infanzia e progetto imprenditoriale family friendly con sede a Treviso, capace di intercettare e coniugare i bisogni dei neo genitori con l’opportunità di realizzare un prodotto 100% made in Italy dalla qualità e dalla lavorazione unica nel suo genere.

Un’idea vincente

Quel berrettino personalizzato con il nome scatenò l’apprezzamento di tantissimi genitori in ospedale, continuavano a chiedere a Mauro dove l’avesse comprato” – racconta Enrico co-Founder – “Negli stessi giorni mia cognata stava terminando una morbida copertina ai ferri per l’arrivo del terzo figlio e osservandola lavorare ho subito fatto un collegamento con il berrettino di Mauro. Insieme potevano diventare qualcosa di semplice ma elegante e curato da regalare in simili occasioni.”

Un progetto che prende corpo solo due anni fa, nel 2018, quando alla nascita del nipote di Enrico, nel 2018, i due amici realizzano un paio di scatti del neonato con il kit personalizzato realizzato per l’occasione: berretto e copertina. “Investimmo appena 10 euro in una pubblicità sponsorizzata e la risposta fu di 1000 persone interessate ad acquistare il set” – ricorda Enrico. “Da lì abbiamo capito che potevamo costruire un progetto più strutturato capace di attirare l’attenzione dei potenziali clienti”.

Oggi l’azienda trevigiana si è specializzata nella realizzazione di prodotti per la prima infanzia, il loro set personalizzato berretto e coperta è pensato appositamente per i neonati e più in generale per tutto il loro primo anno di età.

Bilancio: un 2019 di costruzione, un 2020 di crescita

Il 2019, primo anno di effettiva attività del brand, è stato totalmente dedicato al miglioramento del prodotto in termini di resa, qualità e cura dei dettagli. “Abbiamo iniziato realizzando pochi pezzi, mantenendo volutamente un profilo basso” – spiega Enrico Maggiolo – “Era necessario per migliorare il prodotto facendo attenzione a tutti i feedback ricevuti dai nostri primi clienti.

Se solo nel 2019 gli ordini erano stati appena 100, oggi nel 2020 la situazione è cambiata con una crescita esponenziale e anche non prevista dato anche il particolare momento storico che stiamo vivendo.

Ad inizio 2020 gli ordini avevano già toccato quota 600 e nei mesi di quarantena, quale ad esempio aprile,è stato registrato un +150% di ordini rispetto al mese precedente. “Abbiamo da poco raggiunto la quota di oltre 1500 ordini, un risultato importante considerata la giovanissima età del progetto e la nicchia estremamente ristretta alla quale si riferisce” – prosegue Mauro. “Siamo stati anche molto sorpresi di non aver avuto perdite significative data l’emergenza legata al Covid-19, anzi in questi mesi abbiamo guadagnato tanto quanto a gennaio.” Lo dimostra anche questo ultimo trimestre, dove l’azienda ha segnato un 30% di vendite in più malgrado la quarantena e l’inizio della stagione più calda. 

Produzione Just in time e personalizzazione

Segno distintivo del brand Prima Coccola è proprio il nome del neonato presente su entrambi i pezzi del set. “Ci sono tanti altri brand che personalizzano le coperte con i nomi, ma la tecnica utilizzata è sempre quella della stampa o del ricamo” – spiega Mauro – “Nel nostro caso ogni pezzo è “just in time” ovvero viene lavorato a maglia e realizzato esclusivamente quando arriva l’ordine.” Questo garantisce la massima cura nella realizzazione di ogni set e allo stesso tempo permette di non sprecare materie prime.

Per quanto riguarda la personalizzazione gli utenti hanno a disposizione sul sito di Prima Coccola un configuratore, attraverso il quale possono realizzare la propria creazione unica scegliendo tra due tipologie di filato, cotone o lana merinos e cachemire, e tra sei proposte di colore sia per la copertina che per il berretto. Il tutto va completato inserendo il nome del bambino e scegliendo il colore del nome.

In cantiere inoltre ci sono nuovi progetti di accessori da sviluppare, sempre indirizzati alla prima infanzia e ai neonati. Con l’obiettivo di continuare a far crescere e consolidare un brand capace di coniugare l’approccio artigianale e sostenibile alle esigenze sempre più specifiche dei neo genitori e dei loro bambini.