Adnkronos cambia e adotta la politica Mobile Oriented: le novità

La nota agenzia di stampa Adnkronos rinnova totalmente il suo sito, rendendolo un portale moderno e un hub multimediale per le notizie. Il cambio di passo è anche segnato da un nuovo progetto editoriale

Le agenzie di stampa di lunga data in Italia sono diventate fonti autorevoli e verificate di notizie. In un’epoca dominata dalle fake news e dalla disinformazione, avere informazione di qualità è sempre più fondamentale. In quest’ottica Adnkronos rinnova la propria veste grafica, tecnica ed editoriale per aprirsi al futuro.

Un sito che va oltre il concetto di Responsive

Il traffico web, lo dicono i dati, è generato in grandissima parte da dispositivi mobili come smartphone e tablet. Chi sviluppa un nuovo sito è quindi invogliato a dare precedenza alla “versione mobile”, che – poi – diventa la versione principale del sito. Il nuovo sito di Adnkronos.com è interamente sviluppato per mobile. Non si tratta quindi di adeguare il formato a uno schermo più piccolo, ma lavorare intensamente sulla User Experience.

Nel nuovo progetto centrale sarà il ruolo della homepage, accessibile da ogni pagina del sito e fortemente improntata sulle notizie dell’ultim’ora. Ad agevolare la lettura contribuirà anche l’implementazione della tecnologia AMP, la quale garantisce velocità di caricamento e un layout che permette di informarsi senza distrazioni.

Scrittura SEO oriented e apertura al lettore

Se tradizionalmente il ruolo delle agenzie di stampa è stato quello di lavorare a stretto contatto con i quotidiani, oggi i lettori vi si rivolgono direttamente. Ecco perché è sempre importante, per la redazione Adnkronos, scrivere per l’utente che vuole – senza intermediazioni – accedere alla notizia. Partendo da quest’assunto, il Gruppo editoriale proporrà articoli SEO oriented realizzati con una maggiore attenzione alla leggibilità e al posizionamento sui principali motori di ricerca, Google in primis.

Lo scopo è quello di far diventare Adnkronos un vero e proprio editore multimediale, capace di interfacciarsi con il proprio pubblico e diventare punto di riferimento nel settore dell’informazione in Italia. A questo scopo sono state previste anche nuove categorie, che sostituiranno le precedenti, per fare informazione specialistica e approfondimento di settore. Le nuove sezioni saranno Motori e mobilità, Devices e videogiochi, Fintech e risparmio. Molto importanti anche le partnership strette con EMG e Globenewswire nell’ottica, rispettivamente, di creare un ossevatorio sociale sul nostro Paese e di fornire notizie business di qualità.

Un approccio data based

Adnkronos si servirà anche ampiamente dell’intelligenza artificiale per migliorare i propri contenuti editoriali. Il web permette, infatti, di avere un feedback in tempo reale da parte del lettore. Adnkronos utilizzerà questi dati per migliorare i propri contenuti e formulare un’offerta editoriale coerente e apprezzata. Gli algoritmi utilizzati sono frutto della collaborazione al progetto Nessie, la Data Management Platform lanciata da UPA.

Maggiore trasparenza sarà anche fornita all’aspetto corporate: visitando il sito corporate.adnkronos.com, è possibile interfacciarsi direttamente con il Gruppo editoriale, conoscendone progetti, mission e vision.