Spedizioni e logistica: annunciata la partnership fra Sendabox e Kijiji

Sendabox spedirà tutti i prodotti venduti sul portale di annunci online consolidando la sua posizione fra gli operatori italiani di logistica

supernova Hub

Logistica e spedizioni stanno assumendo un ruolo sempre più centrale per il successo delle grandi piattaforme ecommerce. C’è chi come Amazon punta a svolgere in autonomia il ruolo di provider logistico, occupandosi di tutto senza l’aiuto di terzi, chi invece come Alibaba pensa che il supporto proveniente dalle compagnie di settore sia fondamentale per far crescere tutto il mercato del commercio. Non è possibile prevedere il futuro e non si può affermare con certezza chi avrà ragione ma potrebbero verificarsi dei colpi di scena, questo è certo. Una volta prese le somiglianze di un vero e proprio operatore logistico Amazon potrebbe in tutta tranquillità decidere di vendere i suoi servizi, rovesciando ancora una volta tutte le carte in tavola e mettendo in crisi tutti quelli che pensavano che il gigante di Jeff Bezos avesse solo delle ambizioni autarchiche.

L’accordo fra Sendabox e Kijiji

Anche in Italia i player del settore stanno pian piano emergendo, consolidando strategie interessanti che possano contribuire alla riuscita dei vari store che decidono di vendere online. Tra i principali attori c’è Sendabox, che dopo aver chiuso il 2016 con la cifra di 1.3 milioni di euro, +36 % rispetto al 2015 e +15% rispetto al business plan, ha annunciato la parntership con Kijiji.it per occuparsi di tutte le spedizioni dei prodotti venduti sul portale di annunci online.
Il nuovo servizio, disponibile a partire da febbraio 2017, consentirà a Kijiji di spedire i propri prodotti usufruendo di tariffe agevolate attraverso un sistema dedicato in linea con l’attuale servizio offerto da Sendabox. Grazie a questo servizio le due realtà puntano ad offrire agli utenti una user experience completa e innovativa con pochi eguali nel settore, garantendo qualità, velocità ed efficienza in un ambito ancora in evoluzione.
I vertici di Sendabox hanno però annunciato anche altre novità per i prossimi mesi. Tra queste l’inaugurazione di “Sendabox Expsress”, servizio di consegne a domicilio, attivo su tutta Milano a partire da novembre, che punta a rivoluzionare il business di piccoli e grandi ecommerce, attraverso la consegna degli ordini in giornata; ma anche lo sviluppo di un’app e l’apertura di vari punti ritiro sparsi per l’Italia.

Innovare per affrontare le nuove sfide del mercato dell’ecommerce

“Questo accordo testimonia il ruolo di primo piano di Sendabox nell’innovazione del settore delle spedizioni e della logistica, grazie ad una piattaforma gestionale proprietaria in grado di integrare in maniera flessibile e dinamica servizi completamente nuovi e customer oriented all’interno della filiera logistica tradizionale”, ha commentato Federico Pozzi Chiesa, ceo e fondatore di Sendabox. “Grazie alla continua spinta verso l’innovazione tecnologica e ad acquisizioni strategiche come quella della rete IoRitiro, che ad oggi conta oltre 1.000 punti distribuiti su tutto il territorio italiano, Sendabox possiede il mix giusto per affrontare le nuove sfide del mercato dell’ecommerce: competenza, tecnologia, velocità di esecuzione e una visione che si distacca da quella tradizionale. Il tutto gestito da un team di professionisti con competenze trasversali che vanno dalla logistica all’IT, passando per il marketing digitale.”

Nata all’interno del corporate venture accelerator Supernova Hub di Italmondo S.p.A., Sendabox ha investito nello sviluppo informatico e strategico, focalizzandosi sulle esigenze di una clientela trasversale sempre più attenta alla qualità del servizio e alla velocità di esecuzione. Oggi la società offre agli oltre 50.000 clienti iscritti alla piattaforma un portafoglio di servizi che va dalle spedizioni per aziende e privati alla micro logistica per gli ecommerce, passando per il servizio di pony express in città e lo sviluppo di software gestionale.