Italiani passione outdoor e giardino: cosa va per la maggiore su Amazon?

Quali sono gli articoli per il giardino più acquistati su Amazon Italia? E i brand? E in che periodo dell’anno si concentrano le ricerche, solo in primavera? Risponde Witailer

greenme.it

Aumenta fino a 35 milioni di persone il numero di italiani che fa acquisti online, per qualsiasi categoria merceologica. I trend e-commerce seguono ovviamente anche le stagioni e i periodi dell’anno, e con l’arrivo della primavera questo è il momento per gli italiani (ma non solo) di dedicarsi ad outdoor e giardinaggio.

Ma quali sono i prodotti di questa categoria maggiormente desiderati online? L’analisi qui presente effettuata da Witailer, startup innovativa da poco parte del gruppo Retex, che aiuta le aziende ad aumentare le vendite online sul canale Amazon e marketplace – non ha il solo scopo di delineare i comportamenti di acquisto degli italiani, ma fornisce anche un valido aiuto a tutti quei merchant non ancora presenti sul marketplace che però, grazie ad Amazon e marketplace, potrebbero allargare il proprio bacino di clientela e aumentare così le vendite.

I prodotti in generale più cercati, dall’idropulitrice al barbecue da giardino

All’interno della categoria nel corso dell’ultimo anno il volume di ricerche si è focalizzato  sulla selezione di prodotti per l’arredamento da giardino come lettini da giardino, ombrelloni e gazebo, che hanno avuto il loro picco tra Maggio e Giugno 2021, rappresentando complessivamente il 20% di volumi di ricerche rispetto al totale della categoria.

Ad interessare gli italiani anche barbecue da giardino e terrazzo (categoria che ha avuto il proprio picco a Marzo 2021 con l’11% di volumi di ricerche rispetto al totale); motoseghe (che ha avuto il suo picco a febbraio 2022 con l’11% di volumi di ricerche rispetto al totale della categoria); vasi tradizionali da giardino (che ha avuto il suo picco a febbraio 2022 con il 4,5% di volumi di ricerche rispetto al totale della categoria) e infine idropulitrici (categoria che ha avuto il picco a febbraio 2021 sempre con il 4% di volumi di ricerche rispetto al totale).

L’andamento generale delle ricerche degli utenti Amazon nel periodo di tempo considerato per la nostra analisi si può riassumere come segue – spiega Federico Salina, CEO e co-founder di Witailer – Da febbraio, le ricerche di prodotti per l’outdoor e il giardinaggio cominciano a salire, fino ad arrivare a un periodo di punta da Aprile a Giugno, con una progressiva discesa fino alla bassa stagione che inizia a Settembre. In particolare vediamo che gli attrezzi professionali sono meno soggetti a stagionalità”

Outdoor e Giardinaggio tra le categorie di Amazon con il volume più alto di ricerca

Tra i termini più cercati che hanno aumentato maggiormente la propria posizione per la categoria giardino e giardinaggio è possibile trovare motoseghe a scoppio (termine aumentato di ben 5.000 posizioni nel ranking); mini motosega (aumentato di quasi 20.000 posizioni nel ranking). Tra i termini più in crescita è possibile trovare anche gazebo esterno (che all’inizio del periodo di analisi non era neanche presente nel ranking, dunque si tratta di un nuovo trend). 

I brand più cercati su Amazon a tema outdoor e giardinaggio

Nella macrocategoria Outdoor e Giardinaggio riscontriamo un maggior utilizzo delle ricerche generiche non associate ad alcun brand rispetto alla media delle categorie Amazon. Questo è particolarmente vero per il mondo Arredamenti da esterno (sdraio, ombrelloni e gazebo), per cui gli utenti non hanno in mente marchi specifici ma si affidano ad Amazon nella ricerca del prodotto ideale” afferma Monica Consorti, Senior Business Insights Manager di Witailer.

Categorie con una complessità di prodotto più alta vedono invece una maggiore quota di branded searches (ricerche di un prodotto di un brand specifico), intorno al 20%, comunque inferiore alla media di Amazon che si attesta intorno al 30%. Tra queste categorie rientrano i barbecue, per cui i cinque brand più ricercati sono Weber, Lotusgrill, Campingaz, Ariete e Tepro; per le motoseghe invece si parla di Stihl, Husqvarna, Makita e Alpina, per le idropulitrici, infine, i cinque brand più cercati sono Karcher, Stanley, Bosch, Parkside e Black&Decker.

Barbecue: i consumatori si spostano verso prodotti dal prezzo inferiore

La categoria dei Barbecue sta riscontrando un inizio di 2022 difficile, con una contrazione dei volumi di ricerca anno su anno di oltre il 30%. I brand principali rimangono quelli con maggior numero di ricerche ad-hoc, Weber e Campingaz ma la categoria è accessibile anche a dei player la cui brand awareness è inferiore nel mercato italiano. Un buon esempio è rappresentato da Tepro, azienda tedesca che ha puntato la sua visibilità su un unico prodotto principale ma che è riuscita a renderlo il prodotto più cliccato della categoria nell’ultimo trimestre, con oltre il 20% delle conversioni riscontrate sulla parola barbecue.

“La nostra analisi – prosegue Monica Consorti – ci ha permesso di riscontrare anche una maggior concentrazione della categoria, con solo una ventina di prodotti che ricevono l’80% dei click, da comparare agli oltre 50 dell’anno scorso. Questo è anche dovuto a dei problemi di disponibilità prodotto riscontrati da alcuni top player. Nonostante la maggior concentrazione, nell’ultimo anno si sono riscontrati 3 lanci di successo, capaci di entrare tra i top 20 prodotti per numero di click in meno di 12 mesi”

Motoseghe: alcuni dei brand principali non presidiano ancora il canale

Per quello che riguarda invece la sottocategoria delle motoseghe, i volumi di ricerca sono in linea con il 2021, ma si evidenzia il trend dei prodotti a scoppio, più professionali, le cui ricerche sono aumentate di oltre il 200% anno su anno. In crescita anche la nicchia della mini motoseghe, con una crescita di volumi di oltre il 20% nei primi mesi del 2022.

All’interno della categoria è possibile riscontrare player leader come Stihl e Makita, direttamente cercati dai clienti, che tuttavia non risultano come più venduti a causa della mancanza di presidio sul canale da parte del brand stesso. Gli unici prodotti offerti sono quelli di rivenditori terzi, che spesso hanno un pricing fuori misura o poca disponibilità prodotto. Questo permette ad altri brand di ritagliarsi spazio all’interno dello scenario competitivo” racconta Monica Consorti.

L’importanza di Amazon per i brand di outdoor e giardinaggio

Le ricerche di prodotti da giardinaggio sono molto simili sia su Google che su Amazon, e su Google in particolare sono spesso i marketplace a sponsorizzare le proprie piattaforme o appaiono e-commerce vetrina dove non è sempre possibile acquistare direttamente. “Le opportunità per i brand di gardening sui marketplace sono molto importanti anche per aziende che non hanno mai approcciato il direct to consumer, vediamo infatti che molte PMI utilizzano Amazon Business come piattaforma per acquistare questo tipo di prodotti e spesso i brand non gestiscono direttamente questo canale di vendita” conclude Federico Salina.