Cosa cercano gli italiani quando devono arredare casa

Secondo l’analisi di Trovaprezzi.it nei primi 3 mesi del 2018 sono state oltre 4 milioni le ricerche effettuate nella macro categoria “Casa e Giardino”, +19% rispetto al 2017

casa

Da qualche ora hanno preso vita i numerosi eventi legati al Salone del Mobile e come già raccontato ai lettori della newsletter di Dcommerce (se non sei iscritto fallo subito!), per sentirsi ancora più partecipi alla manifestazione molte persone hanno deciso di organizzare una propria esposizione con esiti molto simili a QUESTO. Per rimanere in tema arredamento Trovaprezzi.it ha presentato per l’occasione i risultati dell’Osservatorio Arredo Casa con cui è stato possibile evidenziare i comportamenti dei consumatori italiani in relazione alla macro categoria di ricerca “Casa e Giardino.
L’analisi, realizzata su un campione di 2 milioni di utenti che hanno navigato dal primo gennaio al primo aprile almeno una volta nella categoria, mostra un aumento del 19% delle ricerche nell’ultimo anno (erano circa 3 milioni e 290 mila nel 2017) che tradotto in numeri significa oltre 4 milioni di ricerche nei primi 3 mesi del 2018 (fonte Google Analytics).

Le principali ricerche

Con l’intento di trovare idee, novità ma anche risparmio e convenienza, i prodotti più ricercati dagli italiani sono al momento quelli relativi al mobilio (oltre 1 milione e 770 mila ricerche, pari al 45% sul totale) e arredo bagno (oltre 1 milione, pari al 25%), seguiti da illuminazione (18%) e letti (11%). Tra le sottocategorie si distinguono anche tavoli e sedie (15%), complementi d’arredo (9%), prodotti zona notte (8%), seguite da poltrone e divani (entrambe con il 7% delle ricerche).
In fatto di preferenze emergono alcune curiosità e divergenze tra universo femminile e maschile. Gli uomini orientano le proprie ricerche maggiormente verso l’arredamento bagno e nella scelta delle luci: prediligono la comodità di vasche idromassaggio o saune finlandesi (55% di ricerche nella categoria arredo bagno rispetto al 45% di quelle femminili); le donne sono più attente alla scelta di mobili (63% delle ricerche), come librerie autoportanti o tavoli artistici in legno, ma anche letti (54%), quadri e stampe da pareti (62% delle ricerche); amano meno gli oggetti di antiquariato, maggiormente preferiti da gli uomini (52% delle ricerche).