Possibile partnership all’orizzonte fra Amazon e PayPal

L’eventuale accordo consentirà ai consumatori di pagare i propri acquisti sulla piattaforma ecommerce tramite i loro account PayPal

dan schulman

Secondo quanto riportato da Bloomberg, Amazon e PayPal sarebbero in trattativa per chiudere una partnership che permetta ai consumatori di pagare i loro acquisti sulla piattaforma ecommerce usando i loro account PayPal.
Al momento non ci sono dettagli sull’eventuale accordo ma Dan Schulman, ceo di PayPal, ha lasciato trapelare che durante il meeting avuto con i vertici di Amazon si è discusso principalmente su come riuscire a sfruttare le risorse della compagnia di pagamenti per far beneficiare dell’accordo sia i clienti di Amazon che gli iscritti a PayPal. Di sicuro c’è che Amazon sta raccogliendo opinioni nei vari forum di discussione attivi fra i consumatori per ricevere un feedback sull’eventuale collaborazione con PayPal.

PayPal, un 2016 ricco di soddisfazioni

“Siamo vicini ai 200 milioni di utenti sulla nostra piattaforma. Con queste dimensioni è difficile per qualsiasi retailer pensare di non accettare PayPal”, ha dichiarato Dan Schulman durante un’intervista rilasciata proprio a Bloomberg, dichiarazione che seppure possa suonare un po’ sprezzante non è affatto priva di fondamenta.
Da quando PayPal si è separata da Ebay non ha fatto altro che collezionare collaborazioni su collaborazioni. Solo nel 2016 è riuscita a chiudere importanti accordi con Visa, Mastercard, Union Pay, Citi, FIS e altri ancora. Il 2017 è iniziato altrettanto bene, con l’annuncio della partnership stretta con Discover, tra i primi network di carte di pagamento presenti in USA, insieme a Visa, Mastercard e American Express.
Poche ore fa sono stati poi resi noti i dati relativi ai guadagni che l’azienda ha fatto registrare nel quarto trimestre del 2016. PayPal è riuscita a raggiungere una revenue pari a 2.98 miliardi di dollari, +17% rispetto al 2015; il volume di pagamenti avvenuto sulla piattaforma è stato di 99.3 miliardi di dollari, il 25% in più rispetto all’ultimo trimestre del 2015; mentre il numero di consumatori che hanno registrato un proprio account nell’ultimo quarter del 2016 è stato di 5.4 milioni portando l’azienda a quota 197 milioni di account attivi, 18 milioni in più rispetto al 2015. Dati che ovviamente danno ulteriore credito a PayPal e lasciano pensare che ci siano tutti i presupposti affinché la collaborazione con Amazon possa andare in porto.