Microsoft chiude gli store fisici, passa tutto on line

Microsoft sposta il retail solo sul canale digitale chiudendo definitivamente i suoi negozi fisici. Dopo il picco ecommerce durante la pandemia punterà sull'online

Microsoft annuncia una novità epocale relativa alla sua strategia retail. Il colosso del tech ha stabilito di chiudere definitivamente i suoi negozi fisici, i cosiddetti Microsoft Store, per passare a un sistema all digital.

La mossa costerà circa 450 milioni di dollari alla company prima delle imposte e i costi si rifletteranno nel trimestre in corso in chiusura al 30 giugno.

Il futuro del retail Microsoft

Le nostre vendite sono cresciute online con il nostro portafoglio prodotti che si è evoluto verso un’offerta digitale. Siamo grati ai nostri clienti dei Microsoft Store e continueremo a servirli online”, afferma Microsoft.  L’azienda ha spiegato che il personale dei negozi fisici servirà i clienti dalle strutture aziendali di Microsoft e da remoto, occupandosi di vendite, formazione e supporto.

Tutti i Microsoft Store erano stati chiusi a fine marzo a causa della pandemia. Durante l’emergenza, il colosso informatico ha indirizzato importanti investimenti nello sviluppo di software per le conferenze e la collaborazione di gruppo, considerando questa tecnologia come un elemento fondamentale del suo futuro.