Mastercard abilita Masterpass per chat bot su Facebook Messenger

L’accordo è stato concluso insieme a Subway, The Cheesecake Factory e FreshDirect e rende possibile ordini e pagamenti senza mai uscire da Messenger

Messenger

Fa sorridere come la tecnologia stia pian piano cambiando i ruoli all’interno dello scacchiere internazionale. Se prima erano gli Stati Uniti a essere considerati il vero e unico punto di riferimento, non solo in ambito tecnologico ovviamente, da un po’ di anni le parti si stanno invertendo e ora sono gli americani a dover recuperare terreno su alcuni dei punti segnati nell’agenda dell’innovazione tecnologica. Il caso WeChat è forse uno degli esempi più emblematici: tutti vogliono riprodurre le funzioni dell’applicazione mobile proprietà di Tencent Holdings.

Ordinare cibo da Messenger

Facebook è ovviamente in prima linea in questa rincorsa al dragone rosso e pochi giorni fa, durante la sua Developer Conference ha annunciato un accordo con Mastercard per il mercato statunitense che consente  l’abilitazione di Masterpass per chat bot, dando la possiblità ai clienti di FreshDirect, Subway e The Cheesecake Factory di effettuare i loro ordini e i loro pagamenti senza mai disconnettersi dalla piattaforma di Facebook Messenger; chat bot che inoltre saranno in grado di supportare tutti i wallet Masterpass abilitati tramite le banche.
Attraverso l’abilitazione di Masterpass, i bot possono lavorare su più mercati verticali, dai ristoranti alla vendita al dettaglio, agevolando il conversational commerce e offrendo un’esperienza ancora più personalizzata. Grazie ai chat bot i consumatori sono in grado di interagire con i brand all’interno dei canali da loro preferiti, quelli in cui trascorrono gran parte del loro tempo, come appunto le applicazioni di messaggistica.

Una nuova finestra di dialogo per i consumatori

“La visione di Mastercard è quella di supportare ogni forma di commercio – rispondendo alle diverse esperienze degli esercenti e alle esigenze dei consumatori, consentendo una digitalizzazione dei conti bancari che possa essere al passo con la digitalizzazione di coloro che li utilizzano”, ha dichiarato Garry Lyons, chief innovation officer di Mastercard. “I bot di Messenger abilitati a Masterpass offrono ad esercenti e consumatori pagamenti digitali innovativi, stimolanti e sicuri, attraverso una piattaforma molto popolare ed efficace.”


“The Cheesecake Factory è famosa per i suoi prodotti e per l’ospitalità del suo staff; siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni per migliorare ancora di più l’esperienza dei nostri clienti”, ha invece commentato David Gordon, president of The Cheesecake Factory Incorporated, tra i protagonisti della nuova operazione. “Attraverso l’abilitazione di questa chat bot per il commercio, possiamo creare un nuovo livello di interazione con i nostri clienti. L’esperienza della chat bot, offre anche la comodità di poter personalizzare una gift card direttamente tramite Messenger, integrato al sistema di pagamento Masterpass per semplificare così la procedura di pagamento.”

Il contributo di Mastercard al conversational commerce

L’accordo concluso con Facebook è solo l’ultima di una serie di iniziative presentate da Mastercard, dall’inizio del 2017 ad oggi, volte a contribuire allo sviluppo del conversational commerce. Il primo contributo è arrivato con l’apertura, in fase sperimentale, di Masterpass Chatbot API sulla piattaforma Mastercard Developers, in modo da aiutare gli esercenti nei test di queste tecnologie e sviluppare il commercio attraverso proprie soluzioni brandizzate sfruttando la multicanalità e le piattaforme digitali. Successivamente, il network ha annunciato la conclusione di una partnership con Getir, rivenditore di telefonia mobile turco, con cui Mastercard ha sviluppato un Bot Messenger che consente ai consumatori di effettuare acquisti e pagare per oltre 600 prodotti al giorno, attraverso la chat Messenger, con garanzia di consegna entro 10 minuti dall’acquisto.