Mango condividerà il fatturato ecommerce con i franchiser fisici

Mango condividerà con i negozi in franchising una parte del fatturato generato dall'ecommerce. L'iniziativa parte nei Paesi Bassi, in Spagna e in Francia

Il rivenditore di moda Mango condividerà con i suoi negozi fisici in franchising una parte del fatturato generato dall’e-commerce. Inizialmente, solo nei Paesi Bassi, in Spagna e in Francia, tutti mercati in cui l’azienda ha molti franchising.

L’iniziativa è retroattiva al primo gennaio di quest’anno. Mango condividerà il suo fatturato online con i franchiser calcolandolo in base al loro fatturato all’interno dell’area di vendita di competenza. Ricordiamo che l’anno scorso le vendite online di Mango sono aumentate del 26,7%, raggiungendo i 564 milioni di euro.

Negozi fisici responsabili di una crescita significativa online

Secondo Daniel Lopez, direttore dell’espansione e del franchising di Mango, il piano annunciato è giusto. “Perché i negozi fisici sono innegabilmente responsabili della significativa crescita del business online. Molte delle transazioni che finiscono nel nostro business dell’ecommerce, provengono dai nostri clienti che visitano i nostri negozi fisici“, spiega.

Ritiene inoltre che ciò consenta una più stretta collaborazione con i franchiser. Le iniziative in-store omnichannel, come il click and collect, potrebbero essere introdotte e sviluppate più rapidamente.