IFA 2019: i dati di mercato presentati da GfK per la Tecnologia di consumo

Ecco un riassunto in italiano dei principali trend di mercato presentati da GfK in occasione di IFA 2019 a Berlino per la Tecnologia di consumo

Smartphone: un mercato da 210 miliardi primo semestre 2019

Nel periodo compreso tra gennaio e giugno 2019 i consumatori hanno acquistato Smartphone per un valore di 210 miliardi di euro a livello mondiale. A fine anno, questo segmento dovrebbe arrivare a pesare il 43% a valore dell’intero mercato dei Technical Consumer Goods.

Le caratteristiche premium e la capacità di catturare foto e video di alta qualità continuano a essere fattori di successo. Nella prima metà del 2019, i modelli che combinano display grandi (6-7″), fotocamere potenti (20MP+) e memoria ampia (128GB+) hanno rappresentato circa il 16% a valore del segmento, per un fatturato di 33 miliardi di euro (+3% rispetto allo stesso periodo del 2018).

Anche gli smartphone multi-camera stanno prendendo piede: le telecamere doppie arrivano a pesare a giugno 2019 il 50% del valore totale. Forte crescita per i dispositivi a tripla fotocamera posteriore, che passano dal 1% del primo semestre 2018 al 20% dello stesso periodo del 2019.
Sicuramente il 5G è una delle novità più attese del 2019. I primi operatori hanno iniziato a dare accesso ai loro servizi 5G dal 1° aprile. In Corea del Sud, il 41% degli smartphone acquistati a giugno 2019 erano già compatibili con il 5G.

Il 4K è diventato lo standard per il mercato TV

Nella prima metà del 2019, GfK ha registrato un fatturato complessivo di 44 miliardi di euro per il mercato globale dei televisori (TV). Il trend è negativo (-8%), probabilmente anche a causa del forte incremento delle vendite registrato lo scorso anno in occasione dei Mondiali di calcio FIFA 2018. Per la fine del 2019, GfK prevede la vendita di 210 milioni di dispositivi, con un calo del -2% rispetto allo scorso anno.

La Cina si conferma il primo mercato a livello mondiale, con un fatturato totale di quasi 8,5 miliardi di euro (anche se segna un -12% rispetto allo scorso anno), seguita da vicino dall’Europa occidentale.

Nel primo semestre 2019, hanno registrato buone performance di vendita i modelli con caratteristiche premium, come risoluzione 4K e tecnologia OLED, che sono sempre più richieste dai consumatori di tutto il mondo.
In Italia il mercato TV ha registrato un trend negativo sia a valore (-4%) che a unità (-1,6%) nei primi sei mesi del 2019. Continuano a crescere la tecnologia Ultra HD (che arriva a rappresentare il 73% del mercato a valore) e gli schermi grandi: le TV sopra i 55 pollici rappresentano quasi la metà del fatturato sviluppato.

Il mercato globale del Piccolo Elettrodomestico raggiunge i 24,3 miliardi di euro

Nella prima metà del 2019 il mercato globale del Piccolo Elettrodomestico ha registrato una crescita del +9,3%, per un valore complessivo di 24,3 miliardi di euro.

Positivi tutti i segmenti principali del Piccolo Elettrodomestico (aspirazione, preparazione del cibo, preparazione di bevande calde, trattamento aria e rasoi), che rappresentano da soli quasi il 50% del mercato. Tra i prodotti che hanno registrato le performance migliori nei primi sei mesi del 2019 ci sono gli aspirapolvere senza filo (+27%), gli aspirapolvere robot (+18%), i dispositivi per il trattamento dell’aria (+19%) i dispositivi per la preparazione di bevande calde (+11%).

L’APAC è la regione dove si è registrata la crescita più sostenuta: qui le vendite sono aumentate del +21%, per un controvalore di 5,8 miliardi di euro nel primo semestre del 2019.

Segnali positivi anche dal mercato italiano del Piccolo Elettrodomestico, con un fatturato pari a 609 milioni di euro e una crescita del +8,1% nei primi sei mesi del 2019. Le categorie che fanno registrare le migliori performance sono gli aspirapolvere (+27%), trainati dal segmento “handstick rechargeable”, gli Hair Styler (+24%) i prodotti per l’igiene dentale (+9%), le macchine per il caffè (+6%) e gli asciugacapelli (+6%).

Segnali positivi per il Grande Elettrodomestico

Nel primo semestre del 2019, il mercato mondiale del Grande Elettrodomestico (MDA) ha registrato una crescita complessiva a valore del +2,7%. Per l’intero anno 2019, GfK prevede un fatturato totale di 182 miliardi di euro a livello mondiale, con una crescita su base annua del 2%.
Guardando alle diverse aree geografiche, da sottolineare il trend positivo di Brasile (+13%) e India (+10%). Cresce anche l’Europa, mentre fa segnare un -6,2% la Cina, un dato che ha condizionato sicuramente il rallentamento generale del mercato.

In Italia il Grande Elettrodomestico continua a mostrare trend positivi a valore (+1,9%) raggiungendo nei primi sei mesi dell’anno più di 1,4 miliardi di Euro (includendo i Mobilieri per i prodotti da incasso). Il comparto del lavaggio cresce del +2% e continua ad essere il segmento più importante a valore con il 44% del fatturato, sviluppato soprattutto grazie all’ottima performance delle asciugatrici, che fanno registrare un trend di crescita a due cifre (+24%). I dispositivi per la cottura crescono invece del +3%, mentre il comparto del freddo risulta stabile rispetto lo steso periodo del 2018.

Il mercato Audio globale continua a crescere

Secondo le rilevazioni GfK, da gennaio a giugno 2019 il mercato dei dispositivi Audio ha generato un valore pari a 7,9 miliardi di euro a livello globale. Rispetto al primo semestre dello scorso anno, l’incremento è stato del +15%. Esistono ancora interessanti margini di crescita per il settore, grazie soprattutto alla diffusione dei dispositivi Smart con assistenti vocali incorporati.

Cuffie e auricolari sono i segmenti che crescono in maniera più sostenuta, insieme agli altoparlanti portatili Bluetooth. In crescita anche le vendite di dispositivi Multiroom, che consentono di riprodurre brani diversi in stanze diverse: +4% nella prima metà del 2019. Molto positivo anche il dato delle soundbar, che crescono del +7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il mercato PC registra un leggero calo nella prima metà del 2019

Nella prima metà del 2019 il mercato dei PC ha registrato una leggera decrescita (-1,5% a valore), per un fatturato globale di 23,2 miliardi di euro. Positivo il trend dei PC Portatili (+1%) che generano quasi 18 miliardi di euro in valore, mentre continua la decrescita dei PC Desktop, che segnano un -10% nei primi sei mesi dell’anno, per un fatturato globale di 5,3 miliardi di euro.

Guardando al numero di unità vendute, solo il mercato cinese continua a crescere (+2% in termini di unità), mentre Europa e APAC (esclusa la Cina) hanno registrato un calo del -6% nei primi dei mesi del 2019.
I segmenti più richiesti sono quelli che garantiscono prestazioni elevate e un’esperienza d’uso avanzata: la domanda si concentra sui modelli per il Gaming e su Notebook ultrasottili e leggeri, dal design sofisticato.