I campioni ecommerce in Italia sono di Napoli: buyitalianstyle.com +500%

L’impresa di e-commerce (e non solo) al femminile è cresciuta del 500% in 3 anni, una storia di successo digital tutta italiana; presto all’estero.

buyitalianstyle.com

La crisi quando è arrivata ha toccato più o meno tutti. C’è chi è caduto, chi ha sgomitato e si è tenuto in piedi e chi invece ne è uscito più forte e a testa alta. Per quanto pochi siano questi ultimi, un esempio della loro esistenza è buyitalianstyle.com di Napoli, un’azienda di famiglia che produceva abbigliamento per grandi brand della moda. La loro produzione di qualità ha dovuto affrontare la concorrenza della delocalizzazione della produzione, oltre la crisi, dalla quale è però uscita più forte e in espansione grazie al digitale.
Le due figlie, Maria e Michela Lombardi, hanno cominciato a spaziare nel mondo online cercando la strategia vincente, trovata nella produzione di articoli di abbigliamento, bijoux, articoli per la casa e di gadget personalizzati, in particolare per le donne in dolce attesa, per le neomamme e per i bimbi.
Hanno imbroccato la strada giusta: i risultati crescono, i volumi di vendita in 3 anni sono aumentati di circa il 500%, arrivano a 30 dipendenti, i clienti aumentano insieme ai fan delle pagine social, che superano i 600.000, aprono 15 punti fisici in un paio d’anni, ma le richieste sono molto superiori.
“All’inizio non è stato facile, ma abbiamo tenuto duro. La basi erano solide, grazie alla struttura aziendale e all’esperienza nella produzione dei nostri genitori – ha dichiarato Michela Lombardi di buyitalianstyle.com. Siamo cresciuti davvero molto rapidamente, tanto che abbiamo dovuto sospendere l’apertura di nuovi punti vendita in franchising, sia per evitare di ridurre cura e qualità, sia perché è l’e-commerce il nostro core-business, e siamo convinte che sia destinato a crescere moltissimo”.
Quasi un fenomeno di costume, ma con dietro una storia tutta italiana che grazie al coraggio ed alla capacità imprenditoriale di Maria e Michela ha saputo uscire dalla crisi attraverso il digitale.
“Abbiamo molti progetti per il futuro: presto avvieremo il nostro progetto per l’estero, siamo convinte che riusciremo ad aprire un nuovo importante mercato con la forza del lavoro e dell’impegno quotidiano, ma anche del “saper fare” italiano”.