Il Livestream Shopping impazza, UPIM fa tendenza

In Europa il 70% dei consumatori afferma di essere fortemente interessato allo Shoppertainment. Nel 2024 il Livestream Shopping dovrebbe raggiungere 160 mln di utenti. UPIM tra gli ultimi brand a provarlo sul proprio ecommerce

Non si arresta in Italia il fenomeno del Livestream Shopping: il trend dell’e-commerce che consente ai merchant di creare dirette sui social, su marketplace, o sul sito dello store in partnership con content creator e influencer. L’ultima realtà a testare il Livestream Shopping sul proprio e-commerce è UPIM, la nota catena di abbigliamento italiana di OVS S.p.A ed è proprio ad una soluzione Made in Italy che il marchio italiano si è rivolto per il Livestream. Lo store, infatti, ha ospitato la diretta sul proprio sito grazie a Marlene, la nuova piattaforma B2B sviluppata da Flyer Tech, tra le prime a portare il fenomeno nel nostro Paese.

A condurre la prima diretta a tema natalizio, insieme alla tiktoker Mala, c’era Annie Mazzola, speaker radiofonica per Radio 105 ed entertainer con alle spalle diverse esperienze di conduzione come quella del Loft di X Factor e della Social Room di Sanremo. Seguitissima sui social, dove ha una community di oltre 100k follower, la creator digitale ha portato la sua vivacità e capacità di coinvolgimento del pubblico nella conduzione della prima live di UPIM, in cui in appena 45 minuti ha mostrato 41 prodotti di abbigliamento femminile e interagito attivamente con i numerosi partecipanti presenti. 

La sessione di vendita tenuta sul sito di UPIM ha fatto registrare un incremento del +12% sulle vendite e del +18% sul carrello medio nelle 24 ore dopo la diretta. Questi risultati superiori alle media sono stati rilevati non solo nel corso della live, ma anche nelle ore successive e questo grazie alla pubblicazione della replica dell’evento sul sito dello shop.

Livestream Shopping: creare nuove esperienze in partnership con influencer, content creator ed entertainer

Si tratta di una tendenza che introduce elementi di intrattenimento nel mondo delle vendite online. Non a caso si parla sempre più di Shoppertainment, l’unione di shopping ed entertainment, ed è un trend in crescita in uno scenario segnato dall’aumento di canali come TikTok che proprio tramite contenuti video di intrattenimento puntano ad avvicinare i brand alle loro community.

“Gli sviluppi più recenti del mondo e-commerce mostrano come agli utenti non basti più acquistare sui siti tramite contenuti statici e schede prodotto – spiega Marianna Chillau, CEO e co-founder di Marlene e Transactionale, nonché Presidente e fondatrice di 4eCom, Associazione di soluzioni digitali nel mondo dell’e-commerce – Quello che cercano gli utenti sono esperienze altamente ingaggianti e divertenti anche in fase di acquisto. Da qui si spiega la crescita del Livestream Shopping, il cui merito è quello di combinare l’esperienza dello shopping online con quella di uno show in diretta: un elemento che, unito alla giusta strategia di Content Marketing e alle giuste partnership con gli influencer, dimostra di impattare in maniera significativa sulle vendite”. Marlene, infatti, fornisce non solo la tecnologia di Livestreaming Shopping ma anche supporto nella ricerca e nell’instaurazione di partnership con influencer.

Dalla Cina all’Europa: Livestream Shopping e Shoppertainment sono ormai tra noi

Nato in Cina, dove solo negli ultimi 3 anni è cresciuto del +280%, il Livestream Shopping sta conquistando tutto il mondo. “Il segreto di questo modello di vendita e della sua rapidissima crescita sta proprio nella sua capacità di rispondere alla domanda di intrattenimento, interazione ed Engagement da parte dei consumatori. Il Livestream Shopping è il canale che meglio di altri permette di instaurare una connessione autentica tra utenti e brand, creando vere e proprie community di fan del brand stesso. Questo grazie innanzitutto agli streamer e alle collaborazioni con gli influencer, che con i loro show sono in grado di trasformare gli spettatori in clienti (o clienti fedeli)” prosegue Marianna Chillau.

L’Influencer Marketing assicura, infatti, un ROI 11 volte più alto rispetto alle altre forme di media digitali. È sempre la Cina a mostrarci come la capacità degli influencer di coinvolgere l’audience negli eventi live impatti sulle vendite. Famosi sono casi come quello dell’influencer cinese Austin Li, che nel corso di una live ha provato 380 rossetti vendendone 15 mila in appena 5 minuti. C’è poi Viya Huang, che in una live in occasione del Singles’ Day del 2019 ha venduto più di 3 miliardi di yuan di prodotti (circa 400 milioni di euro), e con cui lo stesso anno ha tenuto una diretta l’influencer americana Kim Kardashian per il lancio della sua fragranza in Cina, raggiungendo 13 milioni di utenti e vendendo 150 mila bottiglie di profumo.

L’unione tra live streaming e Influencer Marketing, tuttavia, non è un fenomeno limitato solo alla Cina, ma raccoglie ormai l’interesse dei consumatori anche nel resto del mondo. Il trend è infatti sbarcato anche in Europa, dove il 70% di consumatori afferma di essere fortemente interessato allo Shoppertainment. Si prevede che nel 2024 il Livestream Shopping in Europa raggiungerà 160 milioni di utenti, di cui circa 100 milioni potrebbero acquistare nel corso di una live.

Tra le prime realtà a portare il fenomeno in Italia c’è proprio Marlene, che dopo le prime live di successo con il Gruppo Percassi (società che gestisce brand come Bath & Body Works e Dmail), consolida la propria presenza nel mercato del live streaming nel nostro Paese grazie alla collaborazione con UPIM.

Grazie a Marlene, UPIM è tra i primi in Italia ad abbracciare il mondo del Livestream Shopping. Siamo convinti che nel mercato di oggi sia fondamentale adottare canali che permettano di instaurare rapporti di valore con i consumatori online e coltivare una community nutrita. Per questo non vediamo l’ora di creare nuovi eventi come questo in cui coinvolgere e intrattenere la nostra audience”, conclude Isabella Martoni, Responsabile Ecommerce di UPIM.