Tesla VS Amazon: Elon Musk spodesta Bezos, ora è lui il più ricco del pianeta

Il patrimonio netto di Musk è da record: 187 miliardi di dollari grazie a una recente impennata delle azioni Tesla. Il patrimonio di Bezos è stato il più consistente sin dal 2017

Le azioni di Tesla volano e con esse il patrimonio del suo fondatore, Elon Musk, appena dichiarato l’uomo più ricco del pianeta. Il visionario imprenditore, che deve il suo successo alla produzione di auto elettriche, già sogna più in grande e nei suoi piani ha ben oltre la terra, con i suoi prototipi spaziali, infatti, progetta di conquistare la luna e di portare l’uomo su Marte. Negli utlimi giorni, quest’ultimo ha persino dichiarato che intende lanciare criptovalute ad hoc per il pianeta Marte, che si chiameranno appunto “Marscoin”. 

Dal 2017 fino a questo momento, il patrimonio più pesante è stato quello di un suo (per certi versi) rivale in affari, il patron di Amazon, Jeff Bezos, che con la sua Blue Origin insegue lo stesso sogno commerciale di portare persone sulla Luna in missioni scientifiche e turistiche.

La ricchezza di Musk, comunque, non è collegata alle sue attività nello spazio,  la sua SpaceX infatti non è quotata in Borsa, al contrario di Tesla, attuale gallina dalle uova d’oro, che ha già nuove vendite confermate per quasi  500 mila veicoli. Secondo quanto emerge dal Bloomberg Billionaires Index, Musk vale 187 miliardi di dollari, Bezos 186 miliardi. Il sorpasso è avvenuto grazie a una recente impennata a Wall Street delle azioni Tesla (TSLA) salite del 4,3%, a seguito di una capitalizzazione di mercato che ha raggiunto i 717 miliardi di dollari americani.

Grazie a questa nuova ondata positiva, Musk dunque ha tolto il trono a Bezos, ben saldo da anni nel suo primato, anche se di appena (si fa per dire) di un miliardo di dollari. E pensare che fino a poche ore prima Bezos era ancora il più ricco con 3 miliardi di dollari di vantaggio, una partita aperta insomma, a colpi di oscillazioni di mercato.

Ovviamente, a onor di cronaca, i miliardi in questione non si trovano fisicamente nelle tasche dei due imprenditori di successo, ma si tratta della stima di denaro che questi ultimi potrebbero guadagnare se decidessero di vendere le azioni delle rispettive aziende di cui sono fondatori e proprietari.

Resta il fatto che Bezos ha perso lo scettro conquistato nel 2017 e deve cederlo, almeno per il momento, ad Elon Musk, che in un solo anno è entrato nella top 50 degli uomini più ricchi del mondo, raggiungendo la vetta della classifica.