Tecnologia: obiettivi di Amazon, estrarre dati dalle stelle

Il gigante dell’ecommerce è in trattative con il Cile per ospitare e raccogliere enormi quantità di dati generati dai giganteschi telescopi del paese

amazon

Amazon esplora il potenziale dell’astrodata del Cile. Il gigante dell’ecommerce è in trattative con il Cile per ospitare e raccogliere enormi quantità di dati generati dai giganteschi telescopi del paese, che potrebbero rivelarsi terreno fertile per l’azienda per sviluppare nuovi strumenti di intelligenza artificiale. Oggi, il 70 percento del denaro speso per l’astronomia va direttamente in Cile. La nazione è semplicemente adatta per la ricerca astronomica dato il cielo straordinariamente limpido, la mancanza di inquinamento luminoso e le basse precipitazioni. Per questi motivi, il Cile è già sede di numerosi telescopi più potenti del mondo e molti altri sono in fase di sviluppo. Questi dispositivi producono una ricchezza di dati preziosi sul mondo oltre la nostra atmosfera.

I colloqui, che sono stati poco segnalati fino ad ora e che sono stati descritti a Reuters da funzionari cileni e da un astronomo, sono finalizzati ad alimentare la crescita del business del cloud computing di Amazon.com in America Latina e ad aumentare le sue capacità di elaborazione dei dati. Il governo di centro destra del presidente Sebastian Pinera, che sta cercando di svezzare l’economia del Cile da 325 miliardi di dollari dalla dipendenza dalle miniere di rame, ha annunciato la scorsa settimana che prevede di riunire i dati di tutti i suoi telescopi su un osservatorio virtuale archiviato nel cloud, senza fornire un calendario. Il governo ha parlato del potenziale per l’innovazione dell’astrodata, ma non ha fornito dettagli. Il database avrà presto bisogno di ospitare le informazioni per qualcosa come un miliardo di stelle, e immagazzinare così tanti dati in casa sarebbe un onere enorme per un osservatorio.

Se Amazon viene scelto per ospitare tali dati (e ha senso che, dato che Amazon è il leader mondiale nei servizi di cloud computing), l’azienda potrebbe trarne vantaggio in due modi. Uno: AWS potrebbe essere una forza globale dominante, ma finora ha lottato per convincere molte istituzioni pubbliche in America Latina a utilizzare i suoi servizi. Questo progetto di astrodata sarebbe una grande vittoria in termini di ambizioni della società di espandersi nella regione. Due: la partnership potrebbe anche portare allo sviluppo di strumenti di intelligenza artificiale che Amazon potrebbe utilizzare per scopi diversi dall’estrazione di astrodati. Naturalmente, prima che questi strumenti (e le loro potenziali applicazioni on-world) possano concretizzarsi, Amazon dovrà bloccare l’ambito contratto cileno. E per ora, questo non è ancora successo.