Amazon Go smette di essere (solo) cashless e introduce i contanti

Alla luce delle ultime prese di posizione in alcune città, Amazon Go smetterà di essere solamente cahsless e introdurrà anche i contanti.

Amazon Go cashierless

Gli store di Amazon Go si aprono anche ai pagamenti in contanti: a riportarlo è PYMNTS, che riferisce come Amazon aggiungerà “ulteriori meccanismi di pagamento” ai suoi negozi Go e, tra questi, ci sarebbero anche i contanti.

Sembrerebbe, infatti, che il mese scorso Steve Kessel – che come vicepresidente senior controlla le operazioni del negozio fisico di Amazon – abbia annunciato, durante una riunione interna, questa espansione nelle soluzioni di pagamento. La dichiarazione di Kessel è stata poi confermata anche da un portavoce anonimo di Amazon, nonostante non si abbia ancora alcuna tempistica.

L’apparente cambiamento nelle politiche di pagamento si inserisce tra le critiche nei confronti della società, le cui logiche cashless sono state fortemente criticate perché considerate discriminatorie verso i consumatori meno abbienti che non possiedono un conto corrente.

«Siamo solo all’inizio, ma è un obiettivo importante per noi e continueremo a estendere questi metodi ai nostri negozi», ha detto Kessel all’incontro, come notato in una registrazione che la CNBC ha detto di aver ascoltato. Tra gli altri metodi di pagamento aggiunti su Amazon c’è anche un pilota che accetta i benefits del governo legati al Supplemental Nutrition Assistance Program (SNAP).

Come è stato ampiamente riportato, la prima grande città degli Stati Uniti a vietare i negozi cashless è stata Filadelfia, dove il divieto è arrivato il mese scorso, e di seguito lo ha fatto anche il New Jersey. Ma anche – come, tra le altre, anche New York e Chicago – starebbero pensando di introdurre limitazioni dello stesso tipo.